Isole digitali a Milano

isola-digitale-hoepli

Milano ha inaugurato le prime 15 isole digitali (saranno il doppio entro febbraio 2014), aree pedonali dotate di wi-fi gratuito e veloce da dove si può accedere a Internet e navigare senza limiti di tempo. Comodamente seduti: le isole digitali milanesi sono provviste di panchine in legno dal design minimal e funzionale, e anche dotate di colonnine gratuite per la ricarica di qualsiasi device, smartphone, tablet, notebook…

Non solo armati di device. Le isole digitali presentate oggi 14 ottobre 2013 a Palazzo Marino (è la sede del Comune di Milano) sono punti informativi a disposizione anche di chi non ha un dispositivo con cui connetersi: le informazioni su mobilità, viabilità, trasporto pubblico e appuntamenti sono infati accessibili a tutti tramite un totem touch-screen facile da usare e provvisto di un supporto multilingue per i turisti stranieri.

E guai a dimenticare la green mobility: ogni isola digitale di Milano ospita una stazione per quadricicli elettrici biposto in condivisione, 60 mezzi disponibili già entro il 21 ottobre, che diventeranno 90 a metà novembre e 120 il prossimo febbraio. Tutti a disposizione dei cittadini che potranno usufruirne con modalità simili a quelle del bike sharing attraverso una tessera annuale, mensile o settimanale acquistabile via Internet.

Ovviamente le aree delle isole digitali sono fruibili anche la sera e di notte grazie a un sistema a led che modula l’intensità dell’illuminazione a seconda del numero di presenti, per risparmio energetico e rispetto dell’ambiente. La sicurezza invece è affidata a un impianto di videosorveglianza ad alta definizione, attivo h 24, che monitora l’area circostante in collegamento con la Polizia locale.

Il progetto delle isole digitali è particolarmente importante per l’amministrazione comunale di Milano in vista di EXPO 2015 e si basa su una partnership con le aziende A2a, Ducati Energia, Internet Explorer di Microsoft, Telecom Italia, Bee e Linear, che hanno finanziato i tre quarti del costo (4 milioni di euro). Le Isole digitali rappresentano un esempio virtuoso di collaborazione pubblico-privato nell’offerta di contenuti e servizi a favore di una città smart e aperta.

Queste le isole digitali di Milano attive al 14 ottobre 2013. Università Bocconi /Porta Vittoria / V Giornate  / Porta Venezia / Hoepli /  Cusani / Sant’Agostino / Pagano / Cadorna / Amendola Fiera / Bisceglie /  XXV Aprile / Centrale FS / Gioia M2 / Loreto Argentina.

 

Pubblicato da Michele Ciceri il 14 ottobre 2013