Canone Rai in bolletta elettrica

canone rai in bolletta

Canone Rai in bolletta elettrica: come si paga, come funziona e quali sono gli importi da pagare con il canone. Tutte le informazioni sul Canone Rai 2016.

Come preannunciato nell’articolo dedicato alle novità della Bolletta elettrica 2016, da quest’anno, tra le voci che troveremo in fattura vi saranno quelle dedicate al Canone Rai. Sì, da quest’anno l’importo del canone Rai sarà “caricato” sulla bolletta dell’energia elettrica. La premessa statale è questa: chiunque ha una rete elettrica, ha una tv e quindi deve pagare il canone. 

Canone Rai 2016, cosa cambia

L’importo da pagare con il canone Rai 2016 ammonta a 100 euro e non 113,50 come lo scorso anno. Il pagamento non avverrà con bollettini postali dedicati come di consueto, bensì sfruttando la fatturazione della bolletta elettrica. Altra novità, il canone Rai si pagherà a Rate, per tutti.

Per il 2016, il primo addebito del canone Rai in bolletta avverrà contestualmente alla prima fattura elettrica emessa successivamente al 1 luglio 2016. L’importo del canone Rai sarà riportato in fattura con una distinta voce e facile da individuare.

Canone Rai a Rate, come funziona?

Come anticipato, il canone rai 2016 si pagherà a rate per tutti. In realtà, il Governo Renzi aveva progettato di applicare il canone rai a partire dalla prima fattura energetica del 2016, applicando piccoli importi per ogni fattura bimestrale. Purtroppo il provvedimento è partito tardi così solo per il 2016 si inizierà a pagare il canone Rai a luglio e con un minor numero di rate.

La prima rata del Canone Rai 2016 si pagherà con la bolletta di luglio e ammonterà a 70 euro. La restante parte (30 euro), sarà applicata alle fatture successive entro il mese di ottobre 2016.

Chi non deve pagare il canone Rai

A non pagare il canone Rai sono colore che hanno un’età superiore ai 75 anni e un reddito complessivo (tra i coniugi) non superiore agli 8.000 euro all’anno. Sono già molti i “furbetti” che per non pagare il canone Rai hanno intestato l’utenza elettrica al più anziano della famiglia per sfruttare l’esenzione canone Rai dedicata agli over 75.

Coloro che non ritengono di possedere i requisiti idonei al pagamento del Canone Rai 2016 hanno la possibilità di richiedere l’esenzione. L’esenzione al canone Rai si richiede con una semplice autocertificazione da comunicare all’Agenzia delle Entrate. L’autocertificazione dovrà essere inoltrata per mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno da spedire all’Agenzia delle Entrate S.A.T, Sportello Abbonamenti TV, Ufficio Torino 1, Casella Postale 22, CAP 10121 – Torino. In alternativa potranno recarsi allo sportello dell’Agenzia delle Entrate più vicino.

Pagare il canone Rai online

Non è possibile pagare separatamente il canone Rai online con smartphone, tablet o PC:  il pagamento del canone Rai deve avvenire necessariamente contestualmente al pagamento della bolletta elettrica. E’ possibile pagare gli importi della bolletta elettrica online, complessivi del canone Rai. Anzi, per chi decide la fatturazione elettronica vi è un risparmio di circa 6 euro all’anno.

Con il 2016 la bolletta della luce sarà più facile da leggere per tutti: sarà costituita da un solo foglio più snello e facile da capire. Chi sceglie di ricevere la bolletta elettrica online, rinunciando alla forma cartacea andrà a tagliare i costi di gestione e spedizione. In particolare, per gli utenti in regime di maggior Tutela che scelgono l’addebito della bolletta elettrica sul proprio conto corrente, è previsto uno sconto di circa 6 euro all’anno.

Per il pagamento della bolletta elettrica online (compresa di canone Rai) è possibile sfruttare il servizio di Home Banking messo a disposizione dalla propria Banca o dalla Posta, in associazione al codice utente e password rilasciato con il numero di Conto Corrente.

Pubblicato da Anna De Simone