Cacao proprietà nutrizionali e benefiche

cacao proprietà
Il cacao, importato da Cristoforo Colombo dall’America, è un alimento ricco di proprietà salutari. Basti pensare all’importanza che le antiche popolazione dei Maya e degli Atzechi attribuivano al cacao: veniva offerto come dono alle divinità di allora; era infatti considerato “il cibo degli dei”. La polvere di cacao si ottiene dall’estrazione della parte grassa dei semi della pianta, cioè il burro di cacao, dalla pasta di cioccolato; quello che resta viene macinato fino a formare la polvere di cacao.



Cacao proprietà nutrizionali
Il cacao contiene micronutrienti utili all’organismo come lipidi, glucidi e proteine ma anche minerali come il magnesio, potassio, calcio, fosforo, ferro e sodio. Molte proprietà benefiche sono state attribuite al cacao per la presenza di caffeina, serotonina, tiramina e feniletilamina. Discreta anche la presenza di alcune vitamine del gruppo B, in particolare la vitamina B3.

Cacao proprietà benefiche

  • Il consumo di cioccolato comporta la produzione di endorfine il cui effetto da una sensazione di euforia e di benessere: le stesse provocate dall’oppio: sono sufficienti 40 grammi di cioccolato per trarre benefici dall’assunzione di cacao (attenzione a non eccedere)
  • Secondo uno studio del Missouri State University, il cacao avrebbe proprietà antidolorifiche: sarebbe in grado di alleviare il mal di testa
  • Secondo una recente ricerca condotta in Inghilterra, l’assunzione di circa 20 grammi di cioccolato amaro al giorno, porterebbe ad allungare la vita di un individuo.
  • Grazie alla presenza della teobromina, con l’assunzione del cacao si avrebbe una maggiore concentrazione e prontezza di riflessi
  • Per chi soffre di depressione ci sono ottime notizie: la serotonina comporterebbe la capacità di “sostenere” il sistema nervoso inoltre la tiramina, altra sostanza contenuta nel cacao, viene impiegata per la preparazione di farmaci antidepressivi.
  • Tutti gli studi eseguiti sul cacao dimostrano che i maggiori benefici sono rappresentati dal consumo di cioccolato fondente (naturalmente senza esagerare): solo nel cioccolato amaro, l’epicatechina, un flavonoide che gli da il classico gusto amaro, mantiene inalterate le sue proprietà antiossidanti.
  • Grazie alla presenza degli antiossidanti, il cacao sarebbe in grado di combattere i dannosi radicali liberi e rallentare il processo di invecchiamento delle cellule.

Studi recenti hanno dimostrato come non abbia fondamento una credenza popolare ben radicata nella nostra società secondo la quale il cioccolato provochi i brufoli: le cause sono totalmente indipendenti dall’assunzione di cioccolato.

Pubblicato da Anna De Simone il 21 aprile 2014