Bovaro delle Ardenne

bovaro delle ardenne

Bovaro delle Ardenne, detto anche Bouvier des Ardennes o, in inglese, Ardennes Cattle Dog, è di origine belga e appartenente al gruppo dei cani da pastore e bovari. A vederlo, di primo acchito, sembra molto intelligente ma anche un po’ serioso,può mettere in soggezione gli insicuri, sia che si tratti di umani sia di altri animali, ma in verità è affettuoso e docile. Si muove con eleganza pur essendo una razza rustica e da lavoro. In Italia non è molto diffuso ma neanche introvabile, ce ne sono, registrati all’ENCI, almeno una trentina. Ne avete mai incontrato uno?



Cane Bovaro delle Ardenne

Dalle sue origini, questa razza è stata utilizzata per la condotta e la guardia al bestiame e ancora oggi lo è, oltre ad occuparsi spesso di fare la guardia alla proprietà privata, che si tratti di case o di terreni. Sulla nascita del Bovaro delle Ardenne girano molte ipotesi, ovviamente i belgi sostengono a gran voce che si tratti di una razza autoctona della loro regione.

Sarebbe quindi un bovaro discendente dei cani da pastore locali che già vivevano in Belgio da secoli. Un gruppo non esiguo di esperti, però, continua a sostenere che il Bovaro delle Ardenne sia il risultato di incroci effettuati in passato tra altre due razze, il “Belgian Cattle Dog” e il “Shepherd di Picardy”.

bovaro delle ardenne

Bovaro delle Ardenne: caratteristiche

Al garrese un maschio di Bovaro delle Ardenne misura circa 60 cm e pesa 25 kg, le femmine di solito sono leggermente più minute: possiamo parlare di taglia media, per questo cane, anche se per la sua statura è oggettivamente poco pesante. La sua andatura è piuttosto elastica, ha una falcata vigorosa grazie alla muscolatura ben presente su tutto il corpo.

Nell’insieme questo bovaro è proporzionato: cranio, tronco ed arti mantengono i giusti rapporti dando un sensi di armonia generale. Gli arti sono particolarmente solidi, essendo un cane da lavoro, e soprattutto quelli posteriori hanno muscoli definiti, più evidenti e sviluppati rispetto alle altre parti del corpo. Il tronco di questo cane è largo e potente, le costole sono arrotondate e il collo non è troppo tozzo ma neanche allungato.

Testa e muso sono massicci, le mascelle sono larghe e strutturate e il tartufo, sempre nero, ha dimensioni considerevoli. Le orecchie spuntano dal cranio piatto e sono dritte ma con punte piegate in avanti, gli occhi devono assolutamente essere scuri, quelli gialli o di altri colori non sono ammessi dallo standard del Bovaro delle Ardenne.

bovaro delle ardenne

Sui colori del mantello, invece, non ci sono vincoli, tutte le tinte sono ammesse ma deve essere ruvido ed arricciato, lungo almeno 5 cm su tutto il corpo tranne che nelle zone vicino alla testa e sugli arti dove è più corto. Questa razza ha anche il sottopelo che cambia di densità all’occorrenza, a seconda del clima: in inverno è ben spesso in modo da proteggere il nostro cagnone dal freddo, in estate invece diventa rado. Un Bovaro delle Ardenne con pelo lungo oltre i 6-7 cm o con pelo raso non è ammesso dallo standard.

Bovaro delle Ardenne: carattere

E’ abbastanza facile da addestrare anche se è un cane rustico, il Bovaro delle Ardenne, perché intelligente e intuitivo, oltre che buono. Con gli estranei non si mostra subito espansivo, ha un approccio estremamente diffidente, ma se poi decide che siete degni di confidenza, allora si trasforma in un cane molto affettuoso.

E’ leale e fedele, mai aggressivo a sproposito anche se abituato a fare la guardia, non è violento di natura quindi va benissimo come cane da compagnia se da subito viene abituato al contesto umano.

Va sempre tenuto conto del fatto che abbiamo a che fare con una razza rustica e in generale abituata alla vita all’aria aperta visto che storicamente il Bovaro delle Ardenne si è sempre occupato del bestiame. In famiglia si sa comportare, è un ottimo compagno e un discreto guardiano ma è necessario dargli la possibilità di uscire e stare un po’ nel verde, nella natura: non è un cane da divano.

bovaro delle ardenne

Bovaro delle Ardenne: allevamento

In Italia ci sono 4 allevamenti di Bovaro delle Ardenne riconosciuti da ENCI, uno si trova in provincia di Monza e Brianza, in Lombardia, un secondo in Veneto, nel Padovano, poi ce ne sono uno in Puglia, in provincia di Lecce, e un altro a Firenze, in Toscana. Il numero degli esemplari che ENCI registra nel nostro Paese, di questa razza, è in lieve calo e si aggira attorno ai trenta.

Bovaro delle Ardenne: prezzo

Un cucciolo di Bovaro delle Ardenne può costare dai 500 ai 1000 Euro, non è facile stimarne il prezzo e conviene contattare gli allevamenti che ENCI indica come di riferimento per avere informazioni aggiornate, anche sulla disponibilità. I difetti più ricorrenti della razza sono le misure fuori standard, un carattere troppo timido o, al contrario, troppo aggressivo, l’ossatura leggera o la muscolatura poco sviluppata, gli occhi chiari o la depigmentazione del tartufo.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest 

Articoli correlati che potrebbero interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 10 settembre 2016