Cane da pastore di Piccardia

Cane da pastore di Piccardia

Il cane da pastore di Piccardia è un animale dal fisico solido e un aspetto rustico. E’ di taglia media, tronco e arti sono avvolti da muscoli potenti ma che non lo rendono affatto pesante. Quando si muove è agile ed elegante, di carattere è intelligente e sveglio ma non troppo nervoso e irrequieto. Per chi se ne intende di cani, ha la classica espressione del griffone.



Cane da pastore di Piccardia

Quando ci troviamo di fronte ad un esemplare di questa razza subito notiamo l’equilibrio di proporzioni che ha nel suo fisico. La testa è ben dimensionata rispetto al corpo, il cranio è resistente e ampio, lo stop è leggero e termina con il tartufo sempre di colore nero.

Sul muso del cane da pastore di Piccardia spiccano sopracciglia ben marcate e baffi, le mascelle sono piuttosto visibili, gli occhi sono svegli, abbastanza grandi, mentre le orecchie hanno dimensioni medie, sono larghe alla base e restano erette, con le punte arrotondate. Il corpo del cane da pastore di Piccardia è robusto come anche il collo, la coda è lunga e con la punta ricurva ma non si piega sul dorso appoggiandovisi.

Il pelo di questa razza non è né frangiato, né piatto, è lungo circa 6 cm in media ed è resiste alle intemperie, c’è anche un sottopelo più fine e molto utile per le basse temperature e per l’umidità. Per quanto riguarda i colori, lo standard ammette il grigio, il grigio-blu, il grigio-nero, il grigio-rosso e il mix giallo-rossiccio-grigio.

Cane da pastore di Piccardia: allevamenti

E’ fin dal Medioevo che questa razza è nota ma non è ancora chiaro come sia nata. Gli esperti ritengono che possa essere stata portata in Europa dai Celti, secoli fa, il primo standard a cui riusciamo a risalire porta però la data del 1912, bisogna aspettare il 1925 però per vedere la razza riconosciuta in modo ufficiale. La maggior parte degli allevamenti oggi si trova in Francia, in Piccardia, regione di origine, ma anche nelle regioni confinanti, mentre è davvero difficile trovare delle strutture che allevino e vendano questo cane fuori dalla Francia.

Cane da pastore di Piccardia

Cane da pastore di Piccardia: cuccioli

I cuccioli di pastore di Piccardia sono abbastanza facilmente educabili. E’ importante alimentari subito con cibo di qualità e far fare loro molto movimento ma anche abituarli, se li si vuole tenere come cani da compagnia, anche a stare con le persone. Essendo un cane di taglia media, da adulto un maschio di questa razza può arrivare a 65 cm come altezza al garrese, una femmina poco meno, e il peso varia dai 20 ai 26 kg.

Cane da pastore di Piccardia: carattere

In famiglia può essere tenuto senza problemi, ma è un cane dal carattere grintoso e con gli estranei, se non è ben educato da cucciolo, può tendere a diventare aggressivo. E’ coraggioso e difende la propria famiglia, ama molto stare all’aria aperta ed è importante che il suo padrone abbia il pugno fermo altrimenti pensa di poter comandare lui. E’ un cane dominante, spesso, se non educato bene.

Oltre ai prati, ama anche l’acqua e convive con gli altri animali senza litigare o essere aggressivo, con le persone che conosce è affettuoso e con il padrone, fedele.

Cane da pastore di Piccardia

Cane da pastore di Piccardia: prezzo

Un cucciolo di questa razza dall’Italia può costare parecchio perché non è affatto facile trovarlo mentre nella sua regione di origine il prezzo scende. E’ usato ancora come cane pastore ma è ottimo anche come cane da difesa della proprietà e della persona.

Acquistando un cane come questi è necessario poi curare il suo pelo con molta attenzione e ricordarsi di non farlo diventare un cane da divano. Ha bisogno di stare all’aperto e correre tutti i giorni.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Articoli correlati che possono interessarvi:

 

Pubblicato da Marta Abbà il 28 ottobre 2017