Bouganville non fiorisce

bouganville non fiorisce

Cosa fare se la Bouganville non fiorisce: consigli utili, concime e cure da dedicare alla pianta Bouganville che non fa fiori.

La bouganville fiorisce a partire dalla primavera e ripropone i suoi fiori fin la targa estate. Se per quest’anno vi ritrovate una bouganville che non fa fiori, ecco cosa dovete sapere.

Fiori di Bouganville 

Quelli che noi chiamiamo fiori di bouganville, in realtà, sono foglie modificate che in botanica prendono il nome di brattee. Le brattee fanno da involucro ai piccoli fiori tubolosi bianchi o giallognoli, riuniti a gruppi di tre. L’involucro dei fiori di bouganville è costituito da tre brattee che possono avere un colore diverso in base alla varietà. Abbiamo, infatti, bouganville bianche, gialle, arancio, rosa, rosso e le classiche bouganville viola. La bouganville fiorisce per molti mesi all’anno e per questo è una pianta che si fa desiderare.

Come coltivare la bouganville

In molti blog si legge che coltivare la bouganville è difficile ma nella pratica potrebbe non esserlo affatto!

Coltivare la bouganville potrebbe essere difficile per chi vive nell’Italia settentrionale ma per un meridionale che gode di una buona esposizione solare, un buon terreno e un sano ricambio d’aria, la pianta prospererà quasi da sola!

La specie di Bouganville più coltivata in Italia è la B. glabra. Apprezzata per la sua resistenza e per i “fiori” di colore rosso-violaceo brillante (Bouganville fucsia). Questa Bouganville si può coltivare anche in vaso, anzi, chi abita nel Centro-Nord dovrà coltivare la pianta in vaso per porla a riparo nei mesi invernali.

Altrettanto diffuse in Italia sono le specie Bouganville spectabilis dai fiori giallognoli e brattee viola scuro – malva (bouganville rosa) e la B. lateritia (Bouganville arancione o Bouganville salmone), che non possono essere coltivate in vaso. Per l’impossibilità di essere coltivata in vaso, la bougainvillea spectabilis può essere coltivata solo nel meridione. Il colore dei fiori o brattee è mostrato nella foto in basso mentre nella foto in apertura vi sono i fiori della Bougainvillea glabra.

bouganville che non fa fiori

Se la bouganville che non fiorisce è coltivata in appartamento deve essere necessariamente della specie B. buttiana. Se la bouganville coltivata in casa non fa fiori, dovrete attendere l’inizio della prossima primavera per eseguire un rinvaso tentando di correggere il terriccio con della torba.

Conoscere la specie vi consentirà di adottare strategie migliori per stimolare la fioritura della pianta oggetto di coltivazione.

Cosa fare se la Bouganville non fiorisce

La prima cosa da controllare è il terreno, soprattutto se si tratta di una bouganville in vaso. In caso di bouganville in vaso, interrogatevi su quando è stata l’ultima volta che avete eseguito un rinvaso. Se sono passati più di due anni, eseguite un nuovo rinvaso rimuovendo il terriccio che riesce a staccarsi facilmente dal pane di terra.

Per rinvasare la bouganville vi basterà inzuppare d’acqua il vecchio terreno, sollevare la pianta dal vecchio vaso, rimuovere il terriccio che si stacca con facilità (aiutatevi con le mani) e immettere il pane di terra in un nuovo vaso. Riempire i vuoti con del terriccio fresco e adatto alla pianta.

Se la bouganville in vaso è molto grande, non è possibile rinvasare. A questo punto eliminate manualmente i primi strati di terreno e aggiungete del terriccio fresco e adatto alla pianta. Gli strati di terreno vanno eliminati manualmente e non con palette, non usate palette da giardinaggio neanche se in plastica altrimenti rischiate di danneggiare le radici della pianta.

Il rinvaso va fatto a inizio primavera o inizio autunno, quando la pianta non presenta fiori e le temperature sono miti.

In ogni caso va somministrato del concime ben bilanciato che possa apportare fosforo (P), potassio (K) e a basso tenore di azoto. Evitate di concimare la bouganville con fertilizzanti eccessivamente ricchi di potassio. Se in casa avete un concime per ibisco, potete usare quello Se la pianta non emette neanche foglie (bouganville senza foglie e senza fiori), potete concimare con sangue di bue.

In autunno va eseguita una potatura di pulizia, durante la quale potete limitarvi a eliminare i rami secchi. Se lo scorso autunno non avete eseguito alcun taglio, potete effettuare una potatura anche a fine inverno.

Cosa dire dell’acqua? Molto spesso la bouganville è irrigata in modo eccessivo… la pianta è sensibile ai ristagni idrici quindi fate attenzione anche a questo! Eliminate l’acqua dal sottovaso (anzi, è meglio non usare affatto il sottovaso), sia in estate che in autunno, bisogna irrigare solo quando i primi due centimetri di terreno sono ormai asciutti. Già, anche un eccesso d’acqua può essere la causa di una bouganville che non fa fiori! Al contrario di quanto molti possano pensare, la bouganville resiste alla siccità. In più, la bouganville è una pianta acidofila, se irrigate la pianta con acqua del rubinetto calcarea, meglio somministrare del sangue di bue per prevenire carenza di ferro.

Se la pianta riceve poca luce perché è esposta all’ombra di un albero o di un palazzo, la fioritura potrebbe essere meno abbondante o addirittura assente. Assicuratevi che la pianta sia ben esposta al sole.

Potranno esservi utili i consigli visti nella guida: come coltivare la bouganville

Bouganville senza foglie e senza fiori

Come premesso, in caso di bouganville senza foglie e senza fiori, una buona soluzione consiste nel concimare la bouganville con Sangue di Bue arricchito con ferro. Il sangue di Bue è facile da trovare nei negozi di giardinaggio o agraria, si trova anche su Amazon dove si compra con 8,90 euro con spese di spedizione gratuite. Per tutte le informazioni sul prodotto citato: Sangue di Bue Compo.

Pubblicato da Anna De Simone il 12 settembre 2017