Quale sarà il primo EV a fare il giro del Mondo?

Quale sarà la prima auto elettrica a fare il giro del Mondo? In questi giorni una competizione sta tenendo sulle spine tutti gli appassionati di veicoli elettrici. Il giro del mondo è stato effettuato su un catamarano di plastica, in moto, chissà, magari anche in sella a un cavallo ma mai con un’automobile alimentata da elettricità pura. Chi si contende questo primato?

Lo scorso settembre, Rafael de Mestre ha annunciato che avrebbe fatto il giro del mondo a bordo della sua Tesla Roadster. Il giro del mondo di Rafael de MEstre si sarebbe compiuto in 80 giorni o qualcosa in meno. La Tesla Roadster ha un’autonomia di 200 miglia e il suo diretto concorrente è l’auto che si occupa della sicurezza della Città del Vaticano, parliamo della Citroen C-Zero.

L’unico intoppo per la casa automobilistica francese è proprio l’autonomia. La sua C-Zero è una citycar piccola e compatta che ha un’autonomia di circa 60 miglia. Forse la Citroen C-Zero ci metterà qualcosa più di 80 giorni! C’è da dire che la C-Zero ha iniziato la sua impresa tre mesi dopo l’annuncio di Rafael de Mestre mentre Rafael è salito a bordo della sua Tesla per conquistare il giro del mondo molto tempo dopo. La Tesla Roadster è partita alla volta del mondo solo il primo maggio, mentre la Citroen C-Zero è partita a fine gennaio.

L’obiettivo di Rafael de Mestre è quello di inseguire i due ingegneri del team francese, agganciarli e superarli così da diventare il primo uomo ad aver viaggiato intorno al mondo in un’auto elettrica.

In realtà, prima di oggi, altri veicoli elettrici sono riusciti a compiere il giro del mondo, ma mai prodotti da una grande casa automobilistica. E’ chiaro che la sfida più che tecnologica è di brand!

Finora, Rafael de Mestre ha attraversato tutto il Nord America e tutta l’Europa. De Mestre e la sua Tesla, attualmente si trovano a varcare il confine Cinese mentre gli ingegneri del Team francese, Degon e Guy, si apprestano a lasciare Singapore. I vari aggiornamenti possono essere seguiti sui canali ufficiali di Twitter sia per la Tesla Roadster che per la Citrone C Zero.

A cura di Anna De Simone

Pubblicato da Anna De Simone il 2 luglio 2012