Antitarme ecologico, soluzioni fai da te

antitarme ecologico

L’estate si avvicina…e questo vuol dire conservare gli abiti dismessi fino alla stagione più fredda! Mettere da parte i nostri maglioni, la nostra biancheria non è di certo un’operazione piacevole; il lavoro va fatto con molta attenzione per evitare che i nostri indumenti diventino un appetitoso banchetto per tarme e acari. Gli antitarme sono pertanto necessari se vogliamo preservare i capi dai tipici buchi delle odiatissime tarme.


La soluzione potrebbe essere rappresentata dalla solita naftalina, una sostanza nociva e pericolosa; se viene ingerita è letale e tossica in caso di inalazione o contatto. I prodotti a base di naftalina non sono più in commercio da anni, ma sono ancora presenti in molte case: meglio non utilizzarli soprattutto in presenza di bambini e animali che potrebbero mangiarli accidentalmente. Ma è possibile che non ci sia un antitarme naturale? Certo, e a tal proposito vi illustreremo come realizzare un antitarme ecologico ed evitare così di ritrovare i capi di abbigliamento il prossimo inverno odoranti di fastidiosa naftalina!

Antitarme ecologico, prevenzione
E’ bene sottolineare che le tarme sono maggiormente attirate dai capi in fibre naturali e da quelli non puliti. Per questo motivo è fondamentale lavare sempre i vostri abiti prima di riporli nell’armadio e ove possibile separare i diversi tessuti; per esempio tutti i maglioni insieme da una parte e così via.
Altro consiglio è quello di adoperare sacchetti di plastica e sacche con cerniera per conservare maglioni, giacche invernali e cappotti e se c’è il sospetto che l’armadio sia stato attaccato, sarà meglio svuotarlo e pulirlo con un panno umido impregnato di acqua, aceto o bicarbonato, prestando attenzione anche agli angoli e ai punti più nascosti. Per approfondimento leggi “Come eliminare le tarme dall’armadio”

Come realizzare un antitarme ecologico
Possiamo ricorrere a una lunga collana con le castagne di ippocastano: basta infilarle in uno spago con un grosso ago e appenderle poi dentro l’armadio
Altro rimedio sono i sacchettini antitarme al profumo di lavanda con l’aggiunta di pepe in grani e scorza di arancia essiccata: basta avvolgere il tutto in fogli di garza o di cotone molto leggero. Per i cassetti o da infilare fra le pieghe delle coperte sono ottime le foglie di alloro avvolte in una garza o in un foglio di carta velina

E per profumare il vostro guardaroba in maniera totalmente naturale, oltre ai tradizionali sacchettini alla lavanda, possiamo realizzare con le nostre mani un pomander: basta prendere un arancia e infilzarla con i chiodi di garofano. Fatto ciò, non vi resta che legarla con una fettuccia e appenderla all’interno dell’armadio.

Un altro nostro articolo correlato che potrebbe interessarti è Abbigliamento ecologico.

Pubblicato da Anna De Simone il 29 marzo 2015