Sistemi antiparassitari per le piante

antiparassitari-aglio

Antiparassitari efficaci contro le più comuni infestazioni delle piante possono essere preparati anche in casa con ingredienti naturali semplici e in totale sicurezza. Certamente le vostre piante saranno più ‘felici’ se eviterete loro di sorbirsi prodotti chimici complessi che possono risultare pericolosi anche per l’uomo.

Il più semplice da usare tra gli antiparassitari per piante è l’aglio (che notoriamente è un ottimo antibiotico naturale anche per l’uomo) perché non serve nemmeno prepararlo, basta conficcarne alcuni spicchi direttamente nella terra del vaso. Funziona bene contro i pidocchi verdi delle rose e non altera il profumo dei fiori.

Il sistema dell’interramento funziona anche se si usano naftalina e canfora come antiparassitari in particolare contro la carruga (nome volgare della phillopertha horticola) che ama nutrirsi dei boccioli delle rose e delle radici di molte piante ornamentali. Alcune palline nel terreno e la pianta è protetta.

Anche la pacciamatura con i fondi di caffè rientra tra i sistemi antiparassitari semplici e naturali. Spiegato che la pacciamatura consiste nel creare sulla superficie del terreno uno strato protettivo di materiale organico che di solito consiste di erba, paglia o foglie (in questo modo si riduce la dispersione di umidità e si apportano sostanze nutritive), i fondi di caffè possono essere riciclati appunto come una leggera pacciamatura (sottile perché altrimenti si forma la muffa). Questa pratica funziona bene in estate per irrobustire le piante e tenere lontani i parassiti, in particolare sui terreni acidi che ospitano azalee, rododendri e camelie.

Un altro sistema molto semplice nel campo degli antiparassitari naturali per piante è quello di strofinare fagioli lupini sul tronco delle piante. Si dice che questa pratica tenga lontane le formiche e anche alcuni paarassiti, ma qui entriamo un po’ nella sfera delle credenze popolari. Invece non credenza popolare, perché è confermato dai fatti, che l’acqua in cui sono stati messi a macerare i ceci e tutti i legumi in genere è un ottimo concime per gli agrumi coltivati in vaso.

Altri sistemi antiparassitari naturali, ma in questo caso si tratta di preparazioni, sono il conosciutissimo macerato di ortica e il meno conosciuto macerato di tabacco. Quest’ultimo si prepara mischiando 1 litro di acqua con mezzo litro di alcon e 2 cucchiai di tabacco del tipo trinciato forte. Dopo 3-4 giorni di macerazione si filtra con un colino e si può cominciare a spruzzare sulle foglie. Questa soluzione è particolarmente efficace contro gli afidi.

Pubblicato da Michele Ciceri il 7 febbraio 2014