Come allevare un cavallo

come allevare un cavallo

Come allevare un cavallo: dallo spazio a tutto ciò che serve per occuparsi di un cavallo in giardino. Cosa serve per accudire un cavallo e consigli utili.

Allevare un cavallo nel giardino di casa è un sogno di molte persone. Io ho potuto esaudire questo sogno nella mia casa di campagna, dove tutt’oggi vivono i miei genitori. Il mio vecchio cavallo, Julio, mi ha tenuto compagnia per molti anni… ora vivo in città e devo dirlo, le passeggiate con Julio mi mancano.

Come me, chi ha la fortuna di avere una casa in campagna, con un grosso campo incolto e tanto spazio a disposizione, può valutare di allevare un cavallo.

Si può allevare un cavallo in giardino?

Tutto dipende dal giardino che avete. Nella mia vecchia casa di campagna avevo un angolo di giardino del tutto incolto, un terreno abbandonato a se stesso, invaso da arbusti e alberelli. Lo spazio messo a disposizione per il cavallo, nell’ideale, dovrebbe essere di almeno 1.000 metri quadrati. Quindi se avete un giardino abbastanza grande, sì, potete allevare un cavallo in giardino!

Cosa serve per tenere un cavallo

Impegno costante, sia in termini di tempo che economici. Il cavallo vi porterà via, in media, un’ora al giorno (senza contare le passeggiate!). Per occuparsi di un cavallo sarà necessario anche un impegno economico per affrontare le spese di alimentazione, il rinnovamento costante della lettiera e il veterinario.

Il cavallo necessita di un ricovero e una zona recintata molto ampia. Il cavallo non può pascolare in aperta campagna altrimenti finirebbe per distruggervi le colture (il mio finiva per mangiare tutte le mele!). In sostanza, per potere allevare un cavallo avete bisogno di:

  • Uno spazio adeguato
  • Tempo e denaro

Già, occuparsi di un cavallo non è semplice. Il cavallo ha bisogno di essere seguito. Il cavallo, infatti, dovrà:

  • Essere pulito quotidianamente
  • Avere uno spazio adeguato
  • Avere un alloggio in un ricovero coperto (la stalla deve trovarsi in prossimità di un fienile, necessario per garantire una lettiera sempre pulita)
  • Avere la possibilità di trottare ogni giorno
  • Essere in contatto con l’uomo tutti i giorni o con altri simili (è un animale che soffre la solitudine se trascurato)
  • Essere spazzolato e curato
  • Essere alimentato in modo adeguato (più pasti al giorno)
  • Avere una fonte d’acqua sempre fresca e pulita
  • Essere seguito da un veterinario.

Se siete pronti a occuparvi di un cavallo in questo modo, allora potete decidere di ospitare un cavallo nel vostro giardino di casa.

Ah… da non trascurare! I cavalli fanno tantissima cacca! La stalla va pulita ogni giorno e avrete bisogno di un letamaio dove poter ottenere del buon concime per la terra.

Nella nostra casa di campagna avevamo un manutentore che si occupava di Julio. Il mio cavallo aveva attenzioni quotidiane da parte dell’uomo ma nonostante ciò, il veterinario ci consigliò di affiancagli una capretta per avere compagnia supplementare. Erano molto teneri insieme.

Spazio necessario per allevare un cavallo

Lo spazio necessario per allevare un cavallo dipende molto anche dall’età e dalla razza del cavallo prescelto.

Se non avete molto spazio a disposizione, evitate di scegliere “cavalli purosangue” anche noti come “cavalli insanguati”.

Che cos’è un cavallo purosangue?
Con il termine “cavalli purosangue” o “insanguati” si fa riferimento a razze caratterizzate da un indole focosa, irrequieta, funesta… Solo se avete davvero molto spazio potete scegliere un cavallo purosangue inglese, purosangue arabo o mezzosangue. In più, i cavalli purosangue hanno bisogno di recinzioni molto sicure e robuste oltre che a spazi aperti per potersi “sfogare”.

In più, se lo spazio che avete è ricco di fossati, irregolarità o pendenze, è meglio scegliere delle razze di piccole dimensioni e più agili.

Se avete spazi ridotti, più che come allevare un cavallo dovreste chiedervi come allevare un pony. Le diverse razze di pony sono alte meno di 140 cm e sono meno esigenti in termini sia economici che di spazio.

Altre considerazioni da fare in base allo spazio disponibile riguardano la scelta del sesso e dell’età. I maschi hanno un’indole più turbolenta rispetto alle femmine o ai maschi castrati (Cavalli castroni). I cavalli giovani hanno più necessità di movimento (e quindi di spazio) rispetto a cavalli più maturi.

Se, leggendo l’articolo avete capito di avere poco spazio a disposizione, c’è una magra consolazione… potete adottare una capretta o scoprire come allevare galline.


Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 24 aprile 2017