Come allevare le galline

come allevare le galline all'aperto

Come allevare galline: istruzioni per allevare galline in giardino o in un piccolo pollaio fai da te. Dalla razza più adatta per la produzione di uova, all’alimentazione.

Allevare galline in giardino

Se si ha un piccolo spazio verde come un giardino di pertinenza, potrebbe essere una buona idea sfruttarlo per allevare galline.

Un piccolo allevamento di galline ovaiole vi consentirà di mangiare uova fresche: le uova che acquistiamo al supermercato, indubbiamente hanno una data di scadenza ma… non vi daranno le stesse garanzie ottenute dalle uova appena deposte dalle vostre galline!

Allevare galline è semplicissimo, occorre solo un po’ di pazienza, soprattutto per abituare le galline a deporre le uova sempre nello stesso posto! Per iniziare, vi servirà un pollaio che potrete acquistare nei negozi specializzati oppure costruirlo con le vostre mani. Per approfondimenti vi rimandiamo alla guida dedicata alla costruzione di un pollaio in legno fai da te.

Quali galline fanno più uova

Si parla spesso di galline ovaiole… ma quali sono le galline che riescono a produrre più uova? Oggi, in commercio troviamo davvero molte selezioni.

Sono numerosi gli allevatori che, accoppiamento dopo accoppiamento, hanno selezionato razze ibride per le produzioni industriali. Parliamo di galline “selezionate” per la produzione di un buon numero di uova e di stazza piccola, quindi che si adattano a piccoli pollai e anche a giardini ridotti.

Le galline di tipo Isabrown e Hy-line riescono a produrre almeno 240 uova all’anno del peso compreso tra i 60 – 65 grammi. Se scegliete di comprare queste galline, scegliete animali di circa 20 settimane (4-5 mesi di vita).

Se siete interessati a un discorso più sostenibile, potete scegliere razze autoctone, cioè razze di galline tipiche del vostro territorio. Per esempio, la gallina livornese è famosa per la produzione di uova bianche. Molto popolare è l’Ermellinata di Rovigo e l’Ancona, queste galline si possono reperire facilmente in tutta Italia.

Questi animali, essendo più rustici, hanno una produttività inferiore fornendo dalle 120 alle 200 uova all’anno, ogni uovo avrà in media un peso che oscilla dai 55 ai 60 gr.

Cosa serve per allevare le galline all’aperto

Prima di tutto, dobbiamo precisare che è possibile allevare galline in giardino ma è fondamentale che le galline siano provviste di un proprio ricovero. Le galline dovrebbero disporre di un pollaio (ricovero coperto) e di una zona di pascolo (il vostro giardino). Nel pollaio dovrete disporre i nidi dove le galline dovranno essere abituate alle deposizione delle uova.

Ecco cosa serve per allevare galline in giardino.

  • Galline di 4 mesi.
  • Pollaio, ricovero o comunque una gabbia abbastanza capiente. Se intendete acquistarla vi consiglio di sceglierne una che sia almeno di 3 metri quadri per 2 metri di altezza.
  • Abbeveratoi.
  • Cassette di plastica.
  • Paglia.

I pollai attrezzati per 2 – 3 galline, dovrebbero misurare almeno 150 cm e essere dotati di posatoi, nido per la raccolta delle uova, abbeveratoio e una mangiatoia.

Cosa mangiano le galline

L’alimentazione delle galline dovrebbe variare in base al periodo dell’anno. Generalizzando possiamo dire che le galline possono mangiare anche i vostri avanzi da cucina (pasta, scarti di verdure, pane raffermo, riso…). Ecco cosa mangiano le galline:

  • Mais spezzettato
  • Grano
  • Verdure
  • Frutta
  • Pane duro
  • Crusca
  • Vaschette di plastica

Per un approfondimento vi rimandiamo alla pagina dedicata all’alimentazione delle galline.

ATTENZIONE
Prima di decidere la quantità di galline da acquistare dovrete valutare lo spazio che avete a disposizione in modo da garantire alle galline la possibilità di razzolare in libertà. Nell’ideale dovreste disporre almeno di 2 mq di terreno per ogni gallina. Inoltre, al momento dell’acquisto, le galline devono risultare già vaccinate.

Come allevare le galline all’aperto

Se il giardino è troppo grande, affaccia in una strada trafficata o è mal diviso dal giardino dei vicini… avrete bisogno di una staccionata.

allevare galline ovaiole

Prima di sistemare la gabbia, bisognerà costruire un recinto con il terreno possibilmente coperto da prato: per la realizzazione sarà sufficiente conficcare nel terreno dei pali di legno su cui poggerà la rete metallica. Fatto ciò, potrete collocare la gabbia

Come allevare le galline all’aperto: sistemazione gabbia

  • Nella gabbia vanno messe le cassette di plastica, riempite di paglia: ogni cassetta farà da giaciglio alla gallina che vi depositerà il suo uovo
  • Vanno posizionati gli abbeveratoi preferibilmente dotati di gocciolatoio e le vaschette di plastica per mettere il cibo delle galline
  • Fatto ciò, potrete mettere le vostre galline

Raccomandazioni utili per allevare galline in giardino

  • Le vaschette vanno riempite periodicamente: assicuratevi di non far mai mancare il cibo alle galline. L’alimentazione deve essere a base di mais, grano, crusca bagnata, ma anche pane duro e ogni tanto frutta e verdure
  • Durante il giorno fate razzolare le galline all’aria aperta, di conseguenza approfittate della loro assenza in gabbia per pulirla: Pulite anche l’area esterna, per evitare che si accumulino gli escrementi
  • Durante la notte chiudete le galline dentro la gabbia
  • Quando le galline avranno 6 mesi d’età, incomincieranno a deporre le prime uova.

Seguendo queste indicazioni, avrete galline ovaiole, che deporranno 1 uovo a giorno per circa 19 mesi.

Pubblicato da Anna De Simone il 25 aprile 2017