Aceto per la pulizia dei pavimenti

Aceto per la pulizia dei pavimenti

Aceto per la pulizia dei pavimenti: tutti i consigli per usare l’aceto per pulire pavimenti e lavare le piastrelle. L’aceto è un detergente naturale dai mille impieghi, è efficace per igienizzare la lavastoviglie, sgrassare il forno, pulire il frigorifero ed eliminare i cattivi odori. Grazie alle sue proprietà, l’aceto può essere usato per la pulizia dei pavimenti e delle piastrelle. L’applicazione è facile e i risultati sono una garanzia a basso costo.

I detersivi non vanno molto d’accordo con la salute umana e ancora meno con quella dell’ambiente. Il rapporto tra ambiente e detersivi è sempre stato controverso, fin dalle prime produzioni. Sebbene i moderni detergenti nascano molto indietro nel tempo, il loro utilizzo su vasta scala inizia solo dopo la Seconda Guerra Mondiale e già dalle prime produzioni l’impatto ambientale fu nefasto.
I primi detersivi crearono grossi problemi di inquinamento in quanto la formulazione non prevedeva la biodegradabilità. In seguito, alcun componenti hanno dato problemi proprio per la loro biodegradabilità in quanto disciogliendosi nel suolo e nell’acqua, ne causavano contaminazione. Attualmente il panorama è cambiato, in commercio esistono scelte ecologiche ma non prive di allergeni e sostanze chimiche relativamente rischiose. Da qui nasce l’esigenza di cercare alternative naturali e l’aceto è una di queste.

Come pulire i pavimenti con l’aceto 
La pulizia dei pavimenti con l’aceto è consigliata per eliminare ogni traccia di polvere e di sporco, infatti l’aceto può essere usato al pari dei classici detersivi per il lavaggio dei pavimenti.

Troppo spesso i detersivi per pavimenti sono arricchiti con sostanze che possono essere dannose per la salute, fino a causare irritazioni all’apparato respiratorio di chi vive l’ambiente domestico. Ecco perché consigliamo di usare l’aceto come detergente naturale soprattutto a chi ospita bambini in casa che molto spesso sono a stretto contatto con le pavimentazioni.

Vi basterà lavare il pavimento con il classico mocio ma questa volta la soluzione acquosa impiegata non vedrà tensiottivi artificiali aggiunti: mescolate una tazzina da caffè colma di aceto per ogni 5 litri di acqua, igiene, pulizia e profumo saranno assicurati.

Come pulire le piastrelle con l’aceto 
L’aceto può essere un ottimo detergente per la pulizia delle piastrelle da cucina e del bagno. Vi basterà passare una spugnetta imbevuta di aceto puro per eliminare tracce di sporco e grasso.

Come pulire i tappeti con l’aceto  
Restando in tema pulizia dei pavimenti, anche i tappeti possono essere rigenerati con una bella passata di aceto. In realtà, l’aceto non solo igienizza i tappeti, inoltre riesce a ravvivare i colori della tappezzeria. Per questo scopo, dopo aver utilizzato accuratamente l’aspirapolvere sul tappeto, passate uno straccio imbevuto di aceto puro seguendo il senso del tessuto. Cercate di non sfregare, limitatevi a passare lo straccio in modo deciso e lavarlo (o cambiarlo) man mano che si sporca. Questa strategia funge anche da trattamento naturale antitarme.

Per approfondire: Come pulire con l’aceto (i mille usi dell’aceto!)

Pubblicato da Anna De Simone il 17 gennaio 2015