Serigrafia fai da te

Serigrafia fai da te

Serigrafia, tecnica di stampa molto utilizzata per l’abbigliamento ma non solo. E’ classificata tra le tecniche di tipo permeografico, serve un tessuto di poliestere come matrice, detto “tessuto per serigrafia” o “tessuto serigrafico”, che viene teso su un riquadro in legno o metallo, detto “quadro serigrafico” o “telaio serigrafico”.



Oggi si può procedere con la serigrafia fai da te, per curiosità, voglia di sperimentare o per produrre in proprio piccole quantità di serigrafia, anche d’autore, ma questa tecnica è ampiamente utilizzata anche a livello industriale. Ci sono numerose e differenti applicazioni della serigrafia, usata ogni volta che è necessario depositare inchiostro in quantità maggiori rispetto a quelle che si riescono a gestire con altre tecnologie di stampa come la stampa offset, la stampa in flexografia, la stampa inkjet.

Serigrafia: significato

Deriva dal latino, questo termine, da “seri” che significa seta, e dal greco “γράφειν” che significa scrivere. Questo ci ricorda che i primi tessuti utilizzati erano di seta, oggi troviamo altri materiali utilizzati in diversi ambiti di applicazione.

Serigrafia fai da te

Kit per serigrafia

Un kit per la serigrafia fai da te comprende una serie di elementi che ci rendono autonomi nel processo di stampa. Si parte con un processo di impermeabilizzazione di alcune aree ben delimitate del nostro tessuto, questo perché esso deve potersi impregnare in certe zone dell’inchiostro che vi poniamo sopra passando sulla superficie posta sotto il quadro serigrafico.

Per il processo di permeazione serve una barra dotata di un bordo in elastomero poliuretanico con cui si deve fare una leggera pressione dopo che la si è appoggiata sull’inchiostro. Scorrendo, la barra preme meccanicamente l’inchiostro attraverso il tessuto da stampa, ecco perché viene chiamata anche “spremitore” per serigrafia.

Per ottenere più stampe si ripete più volte questa operazione, oppure ci si affida ad una macchina che lo fa al posto nostro. A seguire è necessario procedere con l’impermeabilizzazione, usando apposite fotoemulsioni e con il processo di fotoincisione che prevede un semplice lavaggio con acqua. Poi possiamo goderci il risultato.

 

 

Serigrafia fai da te

Serigrafia fai da te 

Un accessorio per la serigrafia fai da te sono le cerniere che possiamo acquistare anche su Amazon a 23 euro, di altezza regolabile, resistenti e adatte sia a cornici di legno, sia di alluminio. Facciamo un passo indietro, però, e vediamo come realizzare una stampa con questa tecnica, da soli, in modo artigianale. Disegniamo su un foglio ciò che vogliamo stampare, meglio iniziare con qualcosa di sì interessante ma anche con un contorno non troppo frastagliato.

Ritagliamo le parti colorate del disegno con un taglierino ottenendo una sorta di stencil da posizionare sulla carta, sulla stoffa o sul materiale su cui vogliamo poi vedere la nostra serigrafia. Sopra posizioniamo lo schermo e prendiamo il colore tracciando una linea sulla parte superiore oltre la quale non desideriamo colorare.

Tolta la quantità di colore in eccesso, usiamo la spatola per spargere il colore sulla maglia e poi solleviamo tutto dal materiale, meglio se non tutto in una volta ma strato per strato, con delicatezza. Ora non manca che la pazienza di far asciugare il tutto.

Serigrafia fai da te

Serigrafia: telaio 

Un telaio anche semplice da usare, è acquistabile su Amazon a 24 euro. Questo è per effettuare serigrafie in tessuto mesh 230 micron con cornice in legno e formato. Questo telaio può essere usato per stampare su carta e cartone anche in modo piuttosto preciso. Teniamo conto però che le dimensioni del risultato devono essere massimo 452 mm x 359 mm.

Serigrafia d’autore

Abbiamo parlato di serigrafie nel settore moda e abbigliamento, effettivamente ci sono da tanto e stanno tornando di moda t-shirt così decorate come anche altri capi di vestiario in seta, lana, lycra, poliestere e poliammide.

Non si tratta però di una tecnica di stampa riservata a chi produce per il mondo del fashion, anzi, da tempi ancora precedenti la si utilizza nella grafica, ad esempio per la stampa pubblicitaria o quella di illustrazioni e disegni, senza scordare la serigrafia industriale con cui si realizzano decorazioni di vario genere e su supporti di materiali diversi.

La serigrafia d’autore è quella che troviamo in primo luogo nel settore artistico, quello in qui questa tecnica riesce a mostrare tutte le sue potenzialità al massimo. E grazie alla stampa serigrafica possiamo oggi ammirare opere che riproducono gli originali da tutti desiderati, con originalità, preziosità e abbondanza di particolari che ritroviamo fedelmente riprodotti.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbero interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 16 marzo 2018