Come potare la forsizia

come potare forsizia potatura

Come potare la forsizia: la potatura della forsizia in vaso o in pieno campo. Potatura drastica, potatura di sfoltimento e moltiplicazione della pianta.

Forsythia o forsizia, pianta

La forsizia è tra le piante a fiori gialli che richiede una potatura più intensa, quasi al pari della ginestra (altra pianta a fiori gialli). La coltivazione della forsizia è soprattutto a scopo ornamentale. Per la fioritura più abbondante si sceglie la specie Forsythia x intermediauna pianta ibrida che produce fiori molto fitti e appariscenti. A prescindere dalla specie di forsizia che avete in giardino, le regole per la potatura di questa pianta non cambiano.

Forsizia, periodo di fioritura e fiori

Il periodo della fioritura cade all’inizio della primavera. Dopo la fioritura, la pianta inizia a sviluppare foglie.

Forsizia potatura periodo

Il periodo ideale per potare la forsizia cade tra la fine della primavera e l’estate. Questo cespuglio necessita di una potatura drastica e va reciso alla base. Si parla infatti di potatura drastica forsizia o potatura bassa / corta.

Quando potare la forsizia? La potatura si esegue appena terminata la fioritura perché le gemme da fiore che sbocceranno con la primavera successiva, si andranno a formare proprio sui nuovi getti emessi dalla pianta.

Come potare la forsizia

A fine fioritura, eseguite una potatura drastica. Questo vale sia per la forsizia in vaso, sia per la forsizia coltivata in piena terra.

Quali rami tagliare con la potatura della forsizia?

In pratica, dovrete tagliare i rami che si sono sviluppati nell’anno scorso e che hanno fiorito durante quest’ultima primavera. Questi rami vanno accorciati drasticamente (ecco perché si parla di potatura forsizia drastica) appena dopo la fioritura. Vanno tagliati alla base, lasciando dai 10 ai 30 cm a seconda della vigoria del ramo stesso.

Dai rami accorciati, si andranno a sviluppare dei nuovi germogli. Questi getti cresceranno durante tutta l’estate e in buona parte dell’autunno, quando produrranno le gemme da fiore. Queste gemme di formazione autunnale, si apriranno solo all’inizio della primavera dell’anno successivo. Dopo la fioritura, sarà necessario eseguire una nuova potatura. Potete anche mantenere i rami vecchi ma le fioriture saranno molto meno abbondanti.

Come si esegue il taglio della potatura della forzisia

Il rami vanno tagliati come quelli di qualsiasi arbusto. Come premesso dovrete lasciare il getto con un’altezza di 10 – 30 cm dal suolo. Il taglio corretto è inclinato e non piatto, così da consentire il deflusso di eventuale rugiada o pioggia. Usate una forbice con la me affilate ed eseguite un taglio più netto possibile.

Forsizia moltiplicazione per talea

La moltiplicazione della forsizia si esegue principalmente per talea. La talea della forsizia si esegue prelevando un nuovo getto in autunno o a fine estate. Si recide, dunque, un ramo giovane, tra quelli che si sono formati durante l’estate, in base alle condizioni di sviluppo della pianta.

Il getto prelevato dovrà essere lungo all’incirca dieci o quindici centimetri e dovete reciderlo subito sotto un nodo. Come per qualsiasi altra talea semilegnosa, anche per la moltiplicazione della forsizia consigliamo l’impiego di un prodotto radicante ormonale.

I radicanti sono reperibili presso i consorzi agrari, nei centri commerciali specializzati in giardinaggio, nei garden center oppure con la compravendita online. A “questa pagina Amazon” potete trovare un buon numero di radicanti, scegliete in base alle vostre preferenze economiche in quanto hanno una formulazione molto simile.

Nell’impiego del radicante, leggere le indicazioni riportate sulla confezione d’acquisto, anche se… in genere, vi basta inumidire i primi 5 cm della base della talea (quindi dalla parte recisa) e poi immergerla nella polvere radicante.

Ponete la talea in un vaso dal diametro di 12 cm. Il vaso dovrà essere riempito con terriccio fertile da mantenere umido per tutto il periodo di radicazione. La radicazione della forsizia avverrà nel giro di 50 – 60 giorni, e ne avrete la prova perché la pianta produrrà delle nuove gemme. Quando le noterete spuntare, trasferite la pianta in un vaso dal diametro di 20 cm. Mantenete la forsizia in vaso e attendete un anno prima della messa a dimora definitiva in pieno campo o in una fioriera più ampia.

Pubblicato da Anna De Simone il 16 marzo 2018