Yoga per dimagrire, esercizi e consigli

yoga per dimagrire

Yoga per dimagrire in modo sano e naturale. Ecco alcuni esercizi fisici che vi aiuteranno a ridurre il peso corporeo in modo pratico e privo di controindicazione.

Lo yoga è una disciplina sottovalutata da tutti quando si parla di perdere peso, eppure vi sono degli esercizi yoga per dimagrire molto utili ed efficaci.

Tutti sappiamo che lo yoga è una disciplina utile per ridurre lo stress e riequilibrare mente e corpo ma in questa pagina vi spiegheremo perché può tornare utile anche a chi vuole perdere peso corporeo.

Yoga per dimagrire

Lo yoga vi aiuterà a dimagrire in un gran numero di modi. Vediamone qualcuno.

Accresce l’autoconsapevolezza:
ascoltare il proprio corpo e rafforzare la stima di sé

Lo yoga vi insegnerà a prestare attenzione al corpo, a rispettarlo e assecondare le sue reali esigenze. Tra le esigenze del vostro organismo non figura certo il cibo spazzatura! Con la meditazione e l’autoconsapevolezza, lo yoga sarà uno strumento in più per la vostra autostima. La stima di sé è la chiave fondamentale per il successo di qualsiasi dieta ipocalorica.

Migliora la qualità del sonno

Riposare bene significa ridurre la produzione degli ormoni dello stress, quelli che non solo vi spingono tra le braccia del cibo spazzatura ma che fisiologicamente rallentano il vostro metabolismo.

Migliora il metabolismo

La respirazione è alla base di qualsiasi esercizio yoga. Una respirazione profonda e corretta, apporta la giusta quantità di ossigeno a tutti gli organi e tessuti stimolando il sistema immunitario che a sua volta stimola il nostro metabolismo basale e innesca il rilascio di endorfine.

Gli esercizi di respirazione yoga stimolano il metabolismo: l’ossigeno supplementare aiuta i corpo a processare i nutrienti in modo più rapido.

La respirazione yoga stimola il metabolismo. Per gli esercizi di Respiro Profondo Respiro di fuoco vi rimandiamo all’articolo dedicato alla Respirazione Yoga.

Rafforza la muscolatura

Mantenere determinate posizioni per tempi medio-lunghi, vi aiuterà a rafforzare la vostra muscolatura. Il tessuto muscolare è anche quello metabolicamente più attivo, ciò significa che anche quando sarete a riposo riuscirete a bruciare più calorie. Lo stesso principio lo abbiamo meglio descritto nell’articolo intitolato Come accelerare il metabolismo.

Yoga per dimagrire, esercizi – Asana

Stando ai maestri yoga, vi sono degli esercizi ottimale per rafforzare i muscoli della schiena e… dimagrire! In particolare, la posizione del cammello potrebbe rivelarsi migliore di un integratore chimico anti-fame!

La posizione del Cammello aiuta a tenere sotto controllo la fame ed è perfetta per chi cerca di dimagrire. Grazie a questa posizione è possibile rafforzare i muscoli della schiena e prevenire dolori lombari e sciatalgie.

La posizione del Cammello agisce sul terzo Chakra (Manipura o chackra dell’ombelico), centro energetico della salute e della forza di volontà. Questa posizione vi renderà più forti e determinati nel perseverare i vostri obiettivi.

Dopo aver eseguito l’asana del Cammello potete concedervi una pausa con la posizione del Bambino. Come eseguire questo esercizio yoga per dimagrire?

  1. Sedetevi sui talloni così come nella posizione della Roccia: schiena dritta e mani sulle ginocchia.
  2. Alzatevi sulle ginocchia e con la mano destra afferrate il tallone corrispondete. Fate lo stesso creando il contatto tra tallone sinistro e mano sinistra.
  3. Spingete le cosce in avanti per allungare più profondamente la schiena.
  4. Sollevate il petto e rovesciate la testa all’indietro ma senza chinarla. Rilassate viso, collo, gola e spalle. Il mento dovrà puntare all’insù, quindi non cadete nella tentazione di affondare con il collo tra le spalle.
  5. Respirate profondamente (esercizio del respiro profondo) per 1 o 2 minuti e poi rilassate.

La posizione del cammello, per essere mantenuta per 2 minuti richiede una buona muscolatura. Se non siete capaci di mantenerla, potete iniziare con un asana più semplice per poi passare all’asana del cammello quando i vostri muscoli e la vostra mente saranno pronti. Ecco la versione semplificata:

  1. Sedetevi nella posizione della roccia (Asana di base).
  2. Appoggiatevi con le mani indietro mantenendo il petto sollevato.
  3. Le mani potranno essere girate con le punte verso le vostre natiche o verso l’esterno del corpo (è indifferente).
  4. Sollevate le natiche da terra quanto più riuscite.
  5. Spingete le cosce in avanti e continuate per 1 o 2 minuti sempre praticando la respirazione profonda.

Per l’Asana della Roccia vi rimandiamo all’articolo citato in precedenza che fa riferimento agli esercizi di respirazione yoga, ti potrebbe interessare anche sapere quando è la Giornata Mondiale dello Yoga o come praticare la Cristalloterapia

Ti potrebbero interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 1 settembre 2016