Respirazione Yoga, esercizi utili

respirazione yoga

Respirazione yoga: tecniche di respirazione yogica per praticare yoga in casa e in completa armonia con corpo e spirito. Esercizi di respirazione fai da te e mantra.

Il primo passa da fare per poter praticare yoga in casa consiste nell’imparare le tecniche di respirazione che sono alla base degli esercizi yoga. La respirazione yoga più diffusa è detta “profonda” ma molti esercizi yoga richiedono il “respiro di fuoco”.

Respirazione yoga: respirazione profonda

Nella pratica Yoga, la respirazione più usata è quella profonda. Prima di iniziare qualsiasi esercizio yoga è importante praticare un paio di minuti di respirazione profonda che ci consentiranno di concentrarci su noi stessi. Lo yoga non è solo esercizio fisico ma anche concentrazione mentale: con la respirazione profonda dobbiamo iniziare a cambiare atteggiamento mentale. La mente deve essere proiettata dentro di noi.

Si respira dal naso e espira dalla bocca, tutti gli esercizi yoga si concludono con una profonda inspirazione, seguita da una breve pausa e poi un’espirazione per rilassarsi.

Esercizi di respirazione yoga: respirazione profonda

  1. Stendetevi in posizione supina con gambe piegate. Appoggiate una mano sul basso addome e un’altra sul petto.
  2. Espirate completamente mandando fuori tutta l’aria che avete nei polmoni. Per farlo, dovrete contrarre bene i muscoli addominali.
  3. Iniziate a inspirare rilassando i muscoli addominali. Al termine dell’inspirazione concedetevi una pausa di due secondi prima di proseguire con la contrazione successiva.
  4. Quando tornate a espirare, spingete l’ombelico verso la colonna vertebrale cercando di allineare le vostre vertebre al pavimento.
  5. Fate una pausa e poi riprendete con una nuova inspirazione.

Respirazione yoga: respiro di fuoco

Un’altra tecnica yogica è quella del Respiro di Fuoco che mira a ringiovanire la mente e ampliare la capacità dei polmoni mentre rafforza tutti i nervi del corpo. Se siete alle prime armi, meglio concentrarsi sulla respirazione profonda per poi approcciare con il respiro di fuoco. Grazie al respiro di fuoco è possibile sfruttare a pieno gli effetti benefici dello yoga, in particolare, il respiro di fuoco può aiutarci a regolare il ciclo mestruale e prevenire i classici dolori. Se durante la pratica della respirazione di fuoco avvertite fastidi o campi, meglio sospendere. La respirazione yoga “Respiro di fuoco” va evitata in gravidanza e, in condizioni di salute particolari, meglio consultare un maestro Yoga.

Esercizi di respirazione yoga: respiro di fuoco

Per questo esercizio dovreste sedervi nella posizione base yoga. Tale posizione si assume con le gambe incrociate sopra le caviglie. In alternativa potete assumere la posizione yoga della roccia. Nella posizione della Roccia, i glutei poggiano sui talloni e le ginocchia sono unite con la colonna vertebrale ben eretta e le spalle aperte. Chi tende a chiudere le spalle e inarcare la schiena farà fatica a mantenerla: nella posizione della roccia bisogna non bisogna lasciare spazio a inutili contrazioni muscolari di spalle o collo. Anche il collo, così come la colonna vertebrale, dovrà essere ben eretto e non inclinato in avanti o indietro, non dovrà puntare verso il basso.  La posizione della roccia è consigliata per migliorare la digestione. Una volta assunta la posizione yoga della roccia, iniziate il respiro di fuoco:

  1. Raddrizzate la schiena e rilassate le spalle senza chiuderle in avanti.
  2. Appoggiate una mano sull’addome per controllare il movimento respiratorio.
  3. Espirate con forza tanto da far rientrare l’ombelico verso la colonna vertebrale.
  4. Inspirate con dolcezza, lasciando entrare l’aria in modo naturale.
  5. Cominciate lentamente eseguendo una respirazione ogni due secondi.
  6. Man mano che vi riscaldate e andate avanti con l’esercizio di respirazione yoga, velocizzate il respiro di fuoco arrivando gradualmente a due espirazioni al secondo.

Per mantenere una buona respirazione è importante essere ben idratati. Per sfruttare al meglio i benefici delle pratiche yoga ricordate di bere molta acqua e fornire al vostro organismo tutti i nutrienti indispensabili.

Nello yoga Kundalini la respirazione yogica è preceduta da particolari Mantra che aiutano a sintonizzarsi con la propria guida interiore. Tra i mantra più utilizzati figura il “Ong Namo Guro Dev Namo” mantra yoga che significa “Chiamo lo Spirito Universale, chiamo la guida sempre presente“.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 29 agosto 2016