Esercizi per girovita sottile

Esercizi per girovita sottile

Esercizi per girovita sottile, esercizi su cui tutti, o quasi, si informano mentre l’estate sta arrivando per poi scordarsi anche l’ABC del restare in forma una volta passata la stagione delle maniche corte e della spiaggia. Vediamo invece esercizi per girovita sottile semplici, che possono essere fatti in modo continuativo, 12 mesi su 12, senza essere ossessionati ma restando con un fisico in forma. Estate o inverno, in salute oltre che in forma esteticamente gradevole.



I fianchi, al di là delle fissazioni che singole persone possono avere, sono effettivamente una delle zone del corpo più propense all’accumulo di grasso, per questo basta poco per ritrovarsi con la vita meno sottile di quanto non debba essere. Non tanto per seguire canoni fisici ma le raccomandazioni di molti medici che segnalano come un girovita esagerato comporti rischi di salute notevoli. Gli esercizi per girovita sottile sono dunque da segnare e da effettuare al di là del voler fare un figurone al mare o altrove.

Prima di vedere i movimenti previsti nello specifico, è bene sottolineare che gli esercizi per girovita sottile non servono assolutamente a nulla se non si adotta allo stesso tempo, se già non lo si ha, uno stile di vita sano. Nella pratica ciò si traduce in una dieta equilibrata e in una abitudine al movimento regolare e costante che completano il lavoro fatto con gli esercizi specifici peri fianchi.

Da persona a persona i risultati possono variare, non scoraggiamoci quindi se ci mettiamo a fare esercizi per girovita sottile con un’altra persona e i suoi fianchi si assottigliano più in fretta!

Esercizi per girovita sottile

Esercizi per girovita e pancia

Tra gli esercizi per girovita sottile troviamo i classici addominali, perfetti anche per chi desidera un ventre piatto. Ci sono vari modi di potenziare gli addominali, altrettanto efficaci se ci esercitiamo in modo costante e duraturo.

Se vogliamo fare i nostri esercizi a casa, rendiamo un materassino o un tappetino da palestra e mettiamoci a pancia in su, appoggiando la schiena a terra e tenendo le ginocchia piegate. Con le mani dietro alla testa, alziamo le spalle e il petto dal suolo facendo movimenti obliqui in modo da toccare il ginocchio sinistro con il gomito destro e viceversa. Tre serie da 15 addominali per iniziare vanno bene.

Per agire sul punto vita e sulla pancia può servire anche sdraiarsi a pancia in su sul pavimento con la schiena leggermente sollevata e stendere le gambe alzandole dal suolo fino a creare un angolo di 45°. Poi va mantenuta la posizione per mezzo minuto, almeno, aiutandosi a restare in equilibrio, stendendo le braccia. Per chi è pratico di fitness, tra gli esercizi per girovita sottile c’è anche il plank laterale, consigliato anche per gli addominali.

Esercizi per girovita e fianchi

Per non scoraggiare nessuno, è importante che gli esercizi per girovita sottile siano semplici e non richiedano troppo tempo o attrezzature strambe. Tra i più fattibili c’è quello che richiede prepararsi dritti, con le gambe separate e tese, e poi di torcere la vita, piegando il torso e tentando di toccare la punta del piede destro con la mano sinistra.

Tornati alla posizione iniziale, bisogna ripetere verso il lato contrario e poi proseguire alternando l’uno e l’altro facendo una serie da 20.

Ci sono anche esercizi lombari che servono per migliorare il punto vita e rafforzano la schiena. Proviamo ad esempio a sdraiarci a pancia in giù, tenendo gambe e braccia tese, e manteniamo la posizione alzando torso, braccia e gambe contemporaneamente, compiendo 3 serie da 12.

Esercizi per girovita sottile

Esercizi per girovita uomo

Tra i tanti esercizi per girovita sottile ce ne sono alcuni che vengono più spesso consigliati agli uomini perché lavorano anche sulla resistenza e richiedono una muscolatura addominale molto sviluppata. In realtà, tutti li possono fare e ci sono certo donne che li fanno meglio di molti uomini fuori forma.

Detto ciò, vediamo un altro esercizio per il girovita: stesi su un materassino a pancia in giù, appoggiati sugli avambracci, puntiamo i piedi e alziamo leggermente il corpo dal pavimento. Tenendo il corpo dritto, senza piegare né ginocchia, né schiena, manteniamo la posizione per almeno mezzo minuto, ripetiamo almeno 5 o 6 volte.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+, Instagram

Articoli correlati che possono interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 13 aprile 2017