Tai Chi: benefici

Tai Chi

Tai Chi, un’arte marziale adatta per i giovani come per i più anziani, che grazie ai suoi movimenti dolci porta benefici alla salute del corpo e della mente. Non è affatto noiosa o troppo lenta come può sembrare, è silenziosamente efficace: permettiamole di spiegarci come agisce per cambiarci in meglio.



Tai Chi: cosa è

Nato in Cina come arte marziale di difesa, è descritto anche come sorta di boxe delicata ed estremamente popolare. Lo stile è, per chi ha l’occhio esperto, quello delle arti marziali cinesi ma oggi non si pensa certo al Tai Chi come ad una disciplina da combattimento.

Viene più naturale associarla ad un’idea di ginnastica dolce, ad una tecnica per prevenire malanni e mantenersi in salute, con animo sereno. Infatti, lo scopo di questa “ex” arte marziale non è tanto quello di mantenerci in forma o di farci venire dei grandi muscoli, e nemmeno di farci dimagrire, ma di garantirci una salute di ferro, o robusta, per quanto possibile.

In particolare, agisce su alcuni aspetti della nostra vita su cui è bene soffermarci per comprendere se il Tai Chi fa al caso nostro.

Tai Chi

Tai chi: benefici

I benefici riguardano particolari zone e patologie, che andremo a trattare caso per caso, ma prima di tutto questa ginnastica va ad agire sulla nostra persona nella sua totalità. Corpo e mente, per permetterci di raggiungere uno stato di benessere realmente completo. Ciò significa che praticarla fa bene a muscoli, polmoni, cuore, respirazione e movimenti del corpo.

Il Tai chi riduce lo stress, unisce meditazione e movimento, si prende cura del sistema nervoso e si sta dimostrando molto efficace nell’abbassare la pressione e i livelli di colesterolo cattivo. Spesso viene consigliato a chi ha problemi di insufficienza cardiaca, perché fa bene al cuore, e anche chi non li ha li può prevenire praticando il Tai chi e facendo così quella regolare attività fisica che non ci fa restare dei pigroni ma nemmeno degli ossessionati dal fitness.

Insonnia e ansia, possono sparire o almeno diminuire, con il Tai chi, disciplina inserita anche nei programmi di riabilitazione di pazienti colpiti da ictus visto che gli esercizi riguardano la respirazione, ma anche lo stretching, per muscoli e articolazioni, oltre a lunghe e tranquille passeggiate a piedi.

Tai Chi

Chi pratica Tai chi vedrà aumentare anche la propria capacità di concentrazione, il volume del cervello si riduce meno del previsto con l’avanzare dell’età, inoltre. Non è questo l’unico motivo per cui gli over 60 dovrebbero tutti dedicarsi a questa arte marziale cinese, visti i benefici inerenti alla pressione arteriosa, alla resistenza vascolare e alla pressione del polso.

Tai chi: origine

Per approfondire le origini di questa arte marziale prima di decidere se può essergli utile, trova su Amazon il libro  “Tai Chi Chuan. Origine e potenza di un’arte marziale” che, tra teoria e pratica, racconta come è nata. E’ una lettura adatta anche a chi non se ne intende più di tanto ma è curioso di conoscere i princìpi generali di questo antico metodo che dopo secoli e secoli continua ad essere ritenuto efficace. Tra storie e consigli, si termina il libro convinti almeno di dare una possibilità al Tai chi per renderci una persona migliore.

Tai Chi

Tai Chi: esercizi

Passiamo al lato pratico, che può benissimo essere affiancato dall’approfondimento storico, se ci si tiene tanto. Chi è stato invece attratto da benefici e ha fretta di poterne godere, deve sapere che eseguendo gli esercizi di Tai chi non si troverà che a fare una serie di movimenti lenti e circolari molto simili ad una danza, ma senza musica.

Regna il silenzio, c’è spazio per il suono della natura che siamo così fortunati da poter fare esercizi in un parco, e ne trarremo energia oppure una sensazione di grande relax.

Il segreto sta nell’alternanza, che la rende adatta anche ai più anziani, e si tratta di un segreto che ha origini antiche e che funziona perché preservato senza variazioni. Che siano esercizi più vivaci o mirati al relax, sempre saranno dolci e armonici, mai a rischio di strappi o contratture.

Tai Chi

Tai Chi: Milano

Nei parchi, nelle palestre, si può praticare Tai Chi in modo regolare traendone i benefici desiderati, anche a Milano dove c’è, come anche in altre città, una associazione che organizza corsi e incontri. Si tratta dell’associazione culturale Kwoon Kung Fu, situata in via Apelle, 8 in zona Gorla.

Nei suoi spazi e in quelli di Alma Matters (via Alessandro Stradella, 5) si tengono tutto l’anno numerosi corsi sia per studiare sia per praticare questa arte parziale con lo spirito e i principi rimasti intatti dalle sue origini. Chi vuole saperne di più, può visitare il sito www.taichiyangmilano.it.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+, Instagram

Articoli correlati che possono interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 25 gennaio 2017