Viaggiare gratis insegnando: arriva Bedandlearn

viaggiare-gratis-insegnando

Viaggiare gratis, insegnando. Un baratto di conoscenze ed esperienze umane e sociali che non ha prezzo. Io lo considero un guadagno, e mi permetterei di parlare di viaggiare con profitto nel caso di Bedandlearn. Spiegandovi di cosa si tratta sono certa che sarete d’accordo con me. A meno che non siate di quelli che “se non tintinna moneta in tasca” sono in perdita.



Bedandlearn si basa sulla logica del “io ti ospito, tu mi insegni“, applicata in modo biunivoco, ripetitivo, volendo, e con tutte le varianti che la mente umana conosce. Questo sito per viaggiare gratis permette di spaziare nell’universo geografico, e nell’universo della conoscenza. Si può scegliere il continente, proprio come la disciplina da imparare o da insegnare.

Cliccando www.bedandlearn.com si entra in contatto con chi come noi vuole viaggiare gratis con il corpo e con la mente, rispettivamente partendo o imparando qualcosa di nuovo. Nessuna spesa per l’alloggio, nessuna spesa per le lezioni di.. inglese? Cucito? Fotografia? Cucina? Metteteci anche l’uncinetto, l’ikebana e tutto ciò che possiamo aver voglia di imparare. Oppure, pensate a cosa potreste insegnare e scegliete una meta da raggiungere proponendovi come maestri.

Non c’è un percorso o un destino già scritto o una via preferenziale per viaggiare gratis e navigare in Bedandlearn: si tratta di una community per chi ama viaggiare gratis – e chi no? – ed è disposto a rompere le righe.

Niente abbagli da offerte di cartelloni con palme e aerei, no ai canonici canali da operatori turistici, il viaggio con questo sito assume un valore di scambio ed esperienza sociale ed umana che non ha alcun prezzo. Infatti nessuno paga nulla, si naviga nel sito come passeggiando in una piazza dove si incontrano domanda ed offerta entrambe ad alto tasso di accrescimento intellettuale e culturale.

Social network è riduttivo, per Bedandlearn: dobbiamo parlare di ‘travel network’ dove regna sovrano il principio del baratto. basato sul baratto.

viaggiare-gratis-insegnando

Raggiungibile da ogni dove, Bedandlearn è nato a Pescara per “schivare” i duri colpi che la crisi avrebbe potuto infliggere alla possibilità, e al diritto, di viaggiare e imparare, che ognuno di noi dovrebbe avere. I giovani sono i primi destinatari, ma chiunque ha voglia di viaggiare e imparare è giovane, quindi nessun limite di età per entrare nella community creata da Tiziano Tatonetti, che bazzica nel mondo dell’informatica e del web da oltre 30 anni.

Con lui, oltre agli sviluppatori software, una squadra di blogger giovanissimi. Un esempio per tutti, la appena maggiorenne Sara che con le sue tre lingue fluenti e propensione alla socializzazione conta oltre 30mila followers, molti anche di lingua inglese e spagnola, blogger e travel blogger.

Se viaggiare gratis è la regola, con Bedandlearn, figuriamoci se non lo sono l’iscrizione alla community e l’inserimento di annunci. Basta iscriversi, inserendo le informazioni principali richieste che danno forma ad una sorta di profilo. Gli altri utenti vedranno chi siamo e cosa offriamo o chiediamo.

Il numero di annunci e proposte è illimitato, anche i Km da percorrere per la meta sognata, come la quantità di fotografia e filmati a corredo. Più ci si racconta, maggiore è lo stimolo e la curiosità di entrare in contatto, per viaggiare gratis insegnando, per insegnare gratis viaggiando. Per barattare attimi di vita attesi e inaspettati.

Non resta che viaggiare gratis, con mente, corpo e spirito, d’iniziativa, visitando il sito www.bedandlearn.com

Viaggiare insegnando BedandLearn

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi!

Ti potrebbe interessare anche l’articolo

Pubblicato da Marta Abbà il 19 febbraio 2016