Verza, ricette vegetariane saporite

verza ricette

Verza, ricette vegetariane: gli ingredienti e il procedimento per preparare 3 ricette saporite con la verza, adatte anche i cuochi meno esperti!

La verza è una delle verdure più genuine che esistano. È ricca di vitamine A, C, e K. Contiene pochissime calorie eppure ha un forte potere saziante. Grazie alla presenza di isotiocianati polifenoli e indoli la verza è un alimento che protegge dalla formazione dei tumori ed è in grado di limitarne la formazione. Perché non unire l’utile al dilettevole utilizzando questo fantastico ingrediente per preparare ricette sane, gustose e saporite? Ecco alcune delle ricette con verza più sfiziose e saporite selezionate per voi.

Verza, ricette: la zuppa di verza drenante

Questa ricetta alla verza è davvero alla portata di tutti! È una zuppa leggera e disintossicante, ottima per chi vuole sgonfiarsi e per gli amanti delle verdure.
Ingredienti per preparare la zuppa di verza drenante:

• 1/2 verza.
• 100 grammi di pomodoro.
• 100 grammi di peperoni.
• 120 grammi di finocchio.
• 100 grammi di patate (facoltative).
• 1 cipollotto.
• 1 gambo di sedano.
• 1 cucchiaino di dado vegetale senza glutammato monosodico.
• Olio extravergine d’oliva q.b.
• Sale q.b.

Zuppa di verza drenante, procedimento

Come anticipato preparare la zuppa di verza drenante è davvero semplicissimo. Dopo aver lavato e tagliato grossolanamente tutte le verdure basterà farle cuocere in una pentola con circa 300 grammi d’acqua alla quale aggiungere il sale, l’olio e il dado. Le verdure dovranno ammorbidirsi lentamente (circa mezz’ora). La patata dona cremosità al composto che una volta cotto potrà essere frullato con un minipimer. Per rendere la ricetta più gustosa è possibile condirla con crostini integrali e scaglie di parmigiano…una vera delizia!

Verza, ricette vegetariane: rotoli di verza, patate e scamorza

I rotoli di verza sono un piatto originale e gustoso che stupirà i vostri commensali. Ecco gli ingredienti per preparare i rotoli verza patate e scamorza:

– 1 verza.
– 250 grammi di patate.
– 200 grammi di scamorza affumicata (è importante che risulti abbastanza asciutta).
– Olio extravergine d’oliva q.b.
– 1 scalogno.
– 100 grammi di pangrattato.
– Sale e pepe q.b.

Rotoli di verza, procedimento

– Lessare le patate o cuocerle per qualche minuto al microonde in modo che risultino più asciutte ma comunque morbide.
– Tagliare le patate bollite a cubetti e mettere da parte.
– Nel frattempo scartare le foglie più esterne della verza. Staccare una 15ina di foglie più interne e cuocerle per 5 minuti in una pentola colma d’acqua bollente salata.
– Una volta cotte le foglie asciugarle con un canovaccio, prestando attenzione a non romperle.
– Le foglie avanzate della verza (quelle ancora crude) tagliarle a strisce sottili.
– In una padella antiaderente mettere a scaldare un filo d’olio evo con lo scalogno tagliato a fettine, o sminuzzato.
– Quando lo scalogno diventa trasparente, aggiungere le strisce di verza e far cuocere a fiamma bassa, (per evitare che si attacchi aggiungere una tazzina d’acqua bollente).
– Dopo circa 10 minuti la verza dovrebbe risultare morbida e profumata. A questo punto è possibile aggiungere le patate precedentemente sbollentate.
– Lasciar insaporire le patate e far amalgamare bene tutti gli ingredienti (non dimenticare di salare e pepare).
– A cottura praticamente ultimata aggiungere la scamorza tagliata a cubetti cercando di far amalgamare tutti gli ingredienti. (Ora l’impasto è pronto per diventare la farcitura dei vostri rotolini di verza!).
– Adagiare su ogni foglia di verza un paio di cucchiai di composto di verza-patate-scamorza.
– Arrotolare la foglia e disporre su una teglia rivestita di carta forno.
– Irrorare con un filo d’olio d’evo e una manciata di pan grattato.
– Cuocere a 180° per circa 10 minuti.
– Lasciare in forno fin quando non si forma una crosticina dorata sulla superficie.
– Servire caldi o tiepidi i vostri rotoli di verza!

Verza ricette vegetariane: timballo di verza e fontina

Il timballo di verza e fontina è un piatto unico, particolarmente ricco, ma anche pieno di verza povera di calorie e piena di proprietà nutritive.

Timballo di verza e fontina, ingredienti:

• 1 verza
• 300 grammi di bucatini.
• 25 grammi di Parmigiano.
• 1 cipolla rossa.
• 200 grammi di fontina.
• 150 di auricchio piccante.
• 100 grammi di latte intero .
• 1 cucchiaino di amido di mais.
• Noce moscata q.b.
• Sale e pepe q.b.
• Olio extravervine q.b.

Timballo di verza e fontina: procedimento

• Innanzitutto pulire la verza ed eliminare la parte centrale più dura.
• Tagliare circa 100 grammi di foglie ed immergerle per pochi secondi in acqua bollente.
• Dopo circa 7-8 secondi immergere le foglie in acqua fredda e cubetti di ghiaccio (in questo modo il verde della clorofilla resterà invariato donando al vostro rimballo di verza e fontina un colore sgargiante naturale).
• Utilizzare queste foglie per rivestire una teglia a forma di ciambella. Con un pennello oliare per bene la pirofila in modo che dopo la cottura le foglie si stacchino con facilità.
• Tagliare la parte rimanente della verza a strisce e lasciarle insaporire in un’ampia padella antiaderente con un giro d’olio evo e la cipolla rossa sminuzzata.
• Preparare la besciamella facendo sobbollire il latte intero. Aggiungervi un cucchiaino di amido di mais, la fontina e l’auricchio tagliati a cubetti.
• Cuocere la pasta che andrà a riempire il vostro timballo di verza e fontina.
• Una volta cotta, aggiungere la pasta nella padella con la verza saltata ed versarvi la besciamella.
• Utilizzare il composto cosi ottenuto per riempire il timballo. Versare il tutto nella tortiera a forma di ciambella ed infornare a 220° per circa 15 minuti. Se il timballo di verza appare troppo liquido lasciar cuocere qualche altro minuto.
• Lasciare intiepidire prima di sformare il timballo di verza che va servito tiepido. Il verde esterno delle foglie donerà al piatto un tocco davvero unico ed irresistibile!

Se state cercando piatti freschi, evitate la verza: nella cucina macrobiotica il consumo di verza è indicato tra l’autunno e l’inverno. Per ricette fresche vi rimandiamo alla pagina dedicata al menu estivo vegetariano.

Ti potrebbe interessare anche Clorofilla: proprietà e benefici

Pubblicato da Anna De Simone il 21 luglio 2016