Verdure in padella, alternativa ecologica e dietetica

verdure in padella

La verdura è tra gli alimenti più salutari per il nostro organismo soprattutto se coltivata con metodo di produzione biologico. Le verdure si prestano a mille preparazioni in cucina e possono essere cucinate in svariati modi. Per questioni di praticità molte persone preferiscono cucinare le verdure in padella, usando pentole antiaderenti. Tali padelle presentano un rivestimento in teflon, materiale sempre più spesso posto sotto accusa dagli esperti proprio a causa del rivestimento definito potenzialmente pericoloso per il suo contenuto diPFOA (acido perfluorottanico).Ma vediamo nel dettaglio quali padelle preferire per salvaguardare la salute e l’ambiente.

Verdure in padella, quali padelle scegliere

  • Titanio. Per cucinare le nostre verdure in padella non necessariamente dobbiamo ricorrere a quella antiaderente. Esistono per esempio le padelle in titanio che non hanno bisogno del rivestimento in teflon per essere antiaderente. Si tratta di padelle molto resistenti praticamente indistruttibili e particolarmente durevoli nel tempo. Certo costano di più rispetto rispetto le classiche padelle antiaderenti ma il fatto di non doverle sostituire dopo pochi anni garantirà un certo risparmio economico.
  • Terracotta. Le verdure si prestano molto bene a essere cucinate nelle pentole in terracotta, assicurano una cottura uniforme, mantenendo intatti i sapori. Garantiscono antiaderenza completa, soprattutto se inumidite con dell’acqua prima di procedere alla cottura.
  • Acciaio inox. Anche l’acciaio inossidabile è un materiale particolarmente adatto per cucinare le verdure in padelle. Le padelle in acciaio non sono antiaderente ma assicurano salubrità agli alimenti. Per cucinare le verdure nelle padelle in acciaio basta aggiungere una piccola parte di acqua e di olio durante la cottura e mescolare con una certa frequenza per evitare che il cibo si attacchi al fondo.

Verdure in padella, la ricetta
Zucchine, melenzane, fagiolini, peperoni si prestano molto bene a essere cucinati in padella:

  1. Versate gli ortaggi tagliati in una delle padelle menzionate dopo averli lavati per bene
  2. Fate rosolare per 5 minuti con un filo di olio e di aceto
  3. Aggiungete dei pomodorini tagliati, un bicchierino di acqua e un poco di sale
  4. Lasciate cuocere a fuoco basso con il coperchio per 30 minuti.

Pubblicato da Anna De Simone il 6 settembre 2013