A Milano, so critical so fashion

Diabolik-mieko

La moda etica si è aggiudicata un posto in prima fila durante la Milano Fashion Week. Si chiama so critical so fashion ed è il primo evento in Italia dedicato alla moda critica e indipendente. Si terrà a Milano da venerdì 20 fino a domenica 22 settembre presso la location d’eccezione di Frigoriferi Milanesi. L’evento, giunto alla sua quarta edizione, ospiterà 60 brand capaci di distinguersi per artigianalità e design. so critical so fashion si farà strada tra gli ambientalisti ma soprattutto tra gli amanti della moda e delle nuove tendenze: durante l’appuntamento saranno presentate al grande pubblico le collezioni autunno inverno 2013 con l’esculiva l’anteprima della collezione primavera estate 2014.

I protagonisti dell’evento non saranno solo stilisti, artigiani e produttori, il pubblico più attento avrà la possibilità di partecipare a workshop in cui imparerà a creare e personalizzare accessori e capi di abbigliamento. Non mancheranno performance di artisti e degustazioni di cibo biologico, tutto, accompagnato dalla musica dal vivo e dj-set. Inoltre, il pubblico potrà partecipare a uno shooting professionale dove i visitatori avranno modo di indossare un capo in esposizione e sottoporsi a una seduta di make-up personalizzato e rigorosamente bio.

Tutti i prodotti presenti alla location di Frigoriferi Milanesi sono il risultato finale di una precisa ricerca di materiali, artigianalità innovativa e recupero di antiche tradizione, tutto caratterizzato da una grossa attenzione per l’ambiente: scelte produttive, filiera corta, packaging e distribuzione attenti all’impatto ambientale.

Come arrivare?
Meglio con una mobilità sostenibile offerta dai servizi pubblici. La location dell’evento è raggiungibile con il Passante Ferroviario (Fermata Porta Vittoria) e con le linee ATM 27, 73, 90, 91, 93 e 45.

Quanto costa?
L’ingresso è gratuito e aperto al pubblico dalle ore 15 alle 22 del venerdì; dalle ore 10 alle 22 del sabato mentre si rispetterà l’orario dalle 10 alle 20 per la domenica.

Pubblicato da Anna De Simone il 5 settembre 2013