Verdure a foglia verde, proprietà benefiche

Verdure a foglia verde: perché mangiare verdure a foglia verde e come cucinarle. Quali benefici apporta al nostro organismo il consumo regolare di questi vegetali dalle straordinarie proprietà nutrizionali.

Le verdure a foglia verde rappresentano una straordinaria risorsa nutrizionale. Insalata, cavolo, spinaci, bietola, rape, cicoria, spinaci… tutte queste verdure verdi sono estremamente nutrienti, con un contenuto calorico bassissimo. Cotte o crude, si prestano a un’infinita varietà di preparazioni in cucina.  Le verdure a foglia verde sono tutte le piante basse di cui possiamo consumare solo le foglie e i gambi, talvolta detti coste. Alcune di esse sono largamente coltivate, altre sono selvatiche e spontanee, mentre altre sono semplicemente poco conosciute o sottovalutate.

Verdure a foglia verde, proprietà

Queste verdure sono strumento prezioso per il mantenimento della salute; un regolare consumo di verdure a foglia verde rappresenta un grande aiuto per l’organismo. Anche l’OMS ha evidenziato la loro importanza affermando che non dovrebbero mai mancare a tavola, abitudine che invece abbiamo acquisito con il pane o la pasta.

Bisogna, poi sottolineare che maggiormente un ortaggio ha un color verde scuro, più sarà la sua azione benefica grazie alla presenza della clorofilla, sostanza che oltre a conferire il tipico colore alla verdure, è ricca di proprietà nutrizionali.

In termini di valore nutrizionale, è da annoverare il crescione tra le migliori verdure a foglia verde; tra le erbe spontanee abbiamo il tarassaco, la cicerbita e la piantaggine come le più comuni e disponibili, ottime per via della clorofilla di alta qualità e per i numerosi metaboliti secondari. Altra pianta con un elevato contenuto di clorofilla è l’ortica, mentre nella bardana è doveroso citare le incredibili quantità di speciali mucillagini ideali per la salute del nostro intestino.

Tra le selvatiche troviamo anche il farinaccio bianco, un ortaggio con un’elevatissimo contenuto di acido ascorbico e betacarotene. Molte piante coltivate e commercializzate per la radice, hanno delle foglie commestibili ricchissime di micronutrienti utili; è il caso delle foglie di ravanello, di daikon, di carote, di rafano.

Verdure a foglia verde, come consumarle

In questa pagina vi illustreremo alcune idee per assumere questi ortaggi per preservare la salute del nostro organismo. Come abbiamo già accennato, possono essere consumate sia crude che cotte. Per quanto riguarda la cottura sono consigliabili metodi delicati come la cottura al vapore.

L’insalata, la rucola e il sedano vanno consumati crudi. Possiamo per esempio preparare per esempio una ricca insalata con la lattuga e la rucola e condirla solo con olio extravergine di oliva, sale, cipolla bianca e un cucchiaino di aceto di mele. Se lo preferite, potete sottoporre il sedano alla cosiddetta “tecnica di sbiancamento”; basta scottarne per qualche minuto le coste in acqua bollente fino a quando diventano croccanti e di un colore verde brillante.

Potete utilizzare il sedano per realizzare un simpatico aperitivo con gli amici; basta affiancare le costine tagliate sottili a un formaggio fresco cremoso. La bietola e la cicoria, vanno invece sbollentate per poterle consumare. Possono essere un semplice contorno oppure l’ingrediente principale di una frittata, di una torta rustica di pasta sfoglia, o magari per la preparazione di un risotto.

Che benefici apportano le verdure a foglia verdi al nostro organismo

I benefici che questi vegetali arrecano al nostro organismo sono davvero svariati. Nello specifico le verdure a foglia verde aiutano a:

  • Migliorare le difese immunitarie
  • Ostacolare lo sviluppo dei processi infiammatori
  • Rinforzare le ossa
  • Agevolare la coagulazione del sangue (per la presenza di vitamina K)
  • Migliorare l’ossigenazione del sangue
  • Mantenere la pelle giovane
  • Contrastare i radicali liberi

Verdure a foglia verde, raccomandazioni utili

Se volete beneficiare di tutte le proprietà benefiche delle verdure a foglia verde, è bene optare per quelle di provenienza biologica. In caso contrario, prima di consumare qualsiasi tipo di vegetale, assicuratevi che siano ben puliti.

Le verdure a foglia, come del resto tutti i vegetali, vanno lavati con cura prima di essere consumate per evitare il rischio diassumere batteri ed eventuali tossine. Vanno pertanto sciacquate bene con acqua fredda corrente, messe in ammollo per qualche minuto dopo aver separato singolarmente tutte le foglie ed aver eliminato la parte inferiore della foglia o del gambo.

Ti potrebbe interessare anche

Acido Ascorbico

Pubblicato da Anna De Simone il 20 luglio 2017