Vantaggi e svantaggi della fibra di cellulosa

fibra di cellulosa

La fibra di cellulosa è annoverata tra i materiali termoisolanti naturali più ecologici presenti in bio edilizia.



La fibra di cellulosa è commercializzata in forma di fiocchi, grani e pannelli; in tutti i casi si tratta di materiale isolante realizzato a partire da carta di giornale riciclata e poi trattata con sali di boro per eliminare ogni rischio di incendio e rendere il materiale repellente per insetti e roditori. Tutte le informazioni tecniche sulla fibra di cellulosa possono essere reperite sul nostro articolo dedicato alla Fibra di cellulosa in fiocchi. In questa pagina esamineremo vantaggi e svantaggi dell’applicazione di materiale isolante in fibra di cellulosa.

Fibra di cellulosa, vantaggi

  • Isolamento dal freddo
    L’isolamento termico offerto da un materiale può tradursi in rese differenti quando si parla di caldo o freddo. Il coefficiente di conducibilità termica della fibra di cellulosa è pari a λ: 0,032. In altre parole, la fibra di cellulosa offre protezioni notevoli proteggendo gli ambienti dal freddo e prevenendo la formazione di ghiaccio.
  • Protezione contro umidità e muffe
    Può isolare muri, pavimenti e soffitti proteggendoli da condensa, umidità e muffa sui muri. Questo isolante è completamente traspirante e funziona come equilibratore igrometrico: la fibra di cellulosa è capace di immagazzinare l’acqua e restituirla quando il clima diventa più secco.
  • Isolamento dal caldo
    La fibra di cellulosa riesce a isolare la casa dal caldo quando la messa in opera può vantare una densità che va dai 55 ai 60 km/m3. La fibra di cellulosa offre un valore di smorzamento intorno al 70%, questo significa che il calore esterno entrerà nell’abitazione “smorzato” in tale percentuale.
  • Nessun rischio di condensa
    Trattandosi di un isolante, attutisce le differenze di temperatura tra giorno e notte. Per esempio, in estate, durante la giornata la fibra di cellulosa mantiene fresca la casa assorbendo il calore, questo materiale rilascia parte del calore durante la notte quando l’aria esterna si rinfresca.
  • Isolamento acustico 
    La fibra di cellulosa annovera ottime caratteristiche come isolante acustico. Trattandosi di un isolante denso ma flessibile, è efficace anche per le costruzioni a secco. Il carattere fibroso della cellulosa assicura un buon assorbimento acustico: onde, che hanno bisogno d’aria per propagarsi, si oppongono alla barriera ermetica della cellulosa insufflata e vengono rapidamente ridotte.
  • Protezione contro incendi
    La fibra di cellulosa è altamente resistente al fuoco grazie ai trattamenti con la borace, un minerale naturale.
  • Tutela ambientale
    Questo materiale isolante è prodotto a partire da materie prime riciclate e fabbricato con un minimo di investimento energetico.
  • Repellente naturale
    Gli additivi aggiunti (sali di boro) sono naturali e riescono a conferire alla fibra di cellulosa particolari proprietà come fungicida e repellente naturale contro insetti e topi.

Fibra di cellulosa, svantaggi

Anche se in Italia non vi sono stati casi documentati, in Francia, la fibra di cellulosa è stata più volta causa di grosse polemiche. La C2P (Commission Prevention Produits) e la AQC (Agence qualité construction), enti francesi addetti al controllo di prodotti edili e non, hanno messo più volte la fibra di cellulosa sotto osservazione.

Secondo la Commissione francese, infatti, la fibra di cellulosa costituirebbe un fattore di rischio per gli occupati delle abitazioni. Il caso della fibra di cellulosa in Francia si è in parte risolto arrivando alla conclusione che la sicurezza di questo isolante dipende dalla messa in opera che deve avvenire a regola d’arte. Per tale motivo, prima di procedere all’impiego di pannelli, grani o fiocchi di fibra di cellulosa per isolare casa, vi consigliamo di rivolgervi a un team di esperti accreditati.

Pubblicato da Anna De Simone il 9 dicembre 2014