Unghie rigate, rimedi

Unghie rigate: rimedi naturali con ingredienti facilmente reperibili in casa per migliorare l’aspetto delle vostre unghie. Suggerimenti utili su cosa fare e cosa evitare per prevenire le unghie rigate.

Sia per le donne che per gli uomini, le unghie rivestono un ruolo importante nella propria routine di bellezza. Le unghie completano il look e pertanto sono una sorta di biglietto da visita per la nostra immagine.  Ma non solo! Mani ben curate significa anche prendersi delle nostre unghie. Per questo motivo, è molto importante dedicare a esse il tempo necessario per preservarne la salute.

Unghie rigate, rimedi

Attraverso l’impiego di prodotti ad hoc, non è affatto semplice trovare una soluzione efficace per rinforzare e nutrire le nostre unghie.  E non ha senso  ignorare la situazione, nascondendo le unghie rigate con una favolosa nail art. Per fortuna esistono alcuni rimedi naturali efficaci in grado di migliorare l’aspetto delle unghie senza effetti collaterali.

NOTA BENE: è sempre bene rivolgersi a un dermatologo, il quale potrà prescrivervi la terapia più adatta. Ovviamente la cura dipende dalla causa scatenante.

Se nel frattempo considerate di valutare alternative naturali per migliorare l’aspetto delle vostre unghie saremo ben lieti di suggerirvi alcune soluzioni davvero efficaci e soprattutto innocue.

Olio di vitamina E

Le unghie spesso si rigano a causa della poca idratazione. Per mantenere le unghie idratate, l’olio di vitamina E si rivela un ingrediente naturale molto efficace; al contempo le nutre e le rafforza. Basta estrarre l’olio da una capsula di vitamina E e applicarlo sulle unghie praticando un lieve massaggio Ripetere il trattamento ogni sera per un mese. In alternativa è possibile assumere le capsule  per via orale.

Olio di cocco

L’olio di cocco è un ingrediente molto apprezzato nella cosmesi naturale per la cura delle unghie. E’ ricco di grassi saturi, sostanze utili anche per il benessere del nostro organismo. Basta applicare l’olio di cocco leggermente tiepido su ogni unghia praticando un lieve massaggio. Ripetere il trattamento a giorni alterni per un mese

Aceto di mele

Tra i rimedi naturali contro le unghie fragili e rigate è doveroso citare l’aceto di mele. E’ ricco di micronutrienti inoltre contiene l’acido acetico e l’acido malico, sostanze utili  contro la micosi alle unghie. Per l’applicazione basta realizzare un composto a base di aceto e acqua in quantità uguali e mettere in ammollo le unghie per qualche minuto. Ripetere il trattamento ogni sera per almeno una settimana.

Succo di limone

Anche il succo di limone è annoverato tra i rimedi più efficaci contro le unghie rigate. Basta utilizzare un batuffolo di cotone imbevuto del succo di un limone e applicare sulle unghie lasciando agire per almeno un’ora prima di risciacquare.

Tuorlo d’uovo

Contro le unghie rigate, il tuorlo d’uovo è un valido alleato. Basta massaggiare le unghie con il tuorlo di un uovo per circa tre minuti poi sciacquare con acqua fresca.

Unghie rigate, consigli utili

  • Consumate alimenti ricchi di biotina come cereali integrali, uova, pomodori, mandorle, cavolfiore, lenticchie, fragole, soia, latte. in alternativa potete optareper gli integratori di biotina. In questo caso è opportuno chedere il parere al vostro medico curante.
  • Consumare alimenti ricchi di proteine quale pesce, prodotti avicoli, carne bovina e suina, semi, noci, spinaci e altre verdure. Vi consigliamo di valutare anche i frullati proteici.
  • Fare attività fisica regolarmente per mantenere una migliore circolazione sanguigna. Manterrà le vostre unghie in salute e le farà cresce più in fretta
  • Tenere le unghie corte per ridurre l’area della superficie e fare in modo che assorba meno acqua o prodotti chimici
  • Comprare un buon smalto per le unghie
  • Bere molta acqua per evitare la disidratazione.
  • Limare regolarmente le unghie per evitare che si spezzino o che si rompano.
  • Indossare dei guanti quando lavorate con acqua, detergenti o prodotti chimici.

Unghie rigate, cosa non fare

  • Evitare la sovraesposizione all’acqua.
  • Non usare smalti contenenti prodotti chimici forti come acetone e formaldeide.
  • Evitare l’uso di unghie finte, dato che possono provocare infezioni micotiche.
  • Non usare disinfettanti per le mani che contengano alcol, dato che possono lasciare le unghie secche.
  • Non mangiare le unghie e non strappare le pellicine.
  • Evitare di usare troppo acetone.

Pubblicato da Anna De Simone il 6 novembre 2018