Torre eolica


Energia eolica non vuol dire solo gigantesche lame rotanti, il concetto di turbina eolica si è allargato e la Clean Wind Energy Inc. prevede di allestire nuove tipologie di centrali eoliche. La nuova centrale eolica somiglia a una torre, si tratta di un cilindro che sfruttando il calore prodotto dal sole, riesce a generare correnti d’aria per azionare turbine. Insomma, è una centrale eolica che sfrutta il sole per la produzione di vento. Vediamo meglio come funziona!



La centrale eolica potrebbe essere allestita in quelle zone calde dove i venticelli sono lievi e incoerenti. E’ stata battezzata  “Downdraft Tower” e sfrutta un mix di aria calda e fredda: sulla cima del cilindro sono poste delle pompe che producono una nebbia sottile. La cima della torre è caratterizzata da aria secca e calda, così l’aria fredda della nebbia, essendo più densa e pesante, cade all’interno del cilindro a una velocità di oltre 80 km/h. Questo getto d’aria arriva fino alle turbine poste alla base del cilindro. Il diametro delle turbine va man mano diminuendo così da massimizzare l’apporto energetico. I gruppi elettrogeni delle turbine avviano la produzione di energia elettrica pulita.

Per migliorare il gioco tra le correnti d’aria, la torre potrebbe essere caratterizzata da pale eoliche verticali che, poste all’esterno, potrebbero convogliare i venti all’interno della torretta. La Clean Wind Energy stima che le sue torri, possono produrre, su base oraria, fino a 2.500 megawatt di energia, di cui, 1/3 servirà per alimentare la stessa centrale eolica. In condizioni ottimali, la Downdraft Tower ha un potenziale orario da 1.100 a 1.500 megawatt, pronti per essere immessi nella rete elettrica.

La Clean Wind Energy Inc spera di poter costruire due torri nei pressi di Yuma, in Arizona. Potenzialmente, le due torri potrebbero alimentare fino a 1,6 milioni di case in California e Arizona.

Pubblicato da Anna De Simone il 6 febbraio 2013