Ene-Farm di Panasonic abbassa il prezzo della cogenerazione

Schema di Ene-Farm di Panasonic

Ene-Farm è il sistema domestico di cogenerazione con cella a combustibile che produce elettricità tramite una reazione chimica tra l’ossigeno dell’atmosfera e l’idrogeno estratto dal gas di città. Nella prima versione prodotta nel 2009 da Panasonic in collaborazione con Tokyo Gas, il calore generato come effetto collaterale del processo è utilizzato per scaldare acqua.



Nella nuova versione di Ene-Farm che sarà commercializzata in Giappone dal 1° aprile 2013, invece, l’acqua è riscaldata interamente dal boiler di riserva prodotto assieme all’unità acqua calda da Gastar, sussidiaria di Tokyo Gas. Anche grazie a questo, il nuovo modello raggiunge un livello di efficienza complessiva pari al 95% (LHV – Lower Heating Value, potere calorifico inferiore),  il più elevato al mondo.

Ene-Farm è anche un sistema estremamente eco-sostenibile. Dato che l’elettricità è utilizzata nello stesso luogo in cui viene generata, non vi sono perdite dovute al trasporto e, allo stesso tempo, è possibile sfruttare completamente il calore rilasciato dalla produzione di elettricità.

Rispetto al metodo convenzionale, che consiste nell’utilizzare energia elettrica prodotta da una centrale termica e acqua scaldata con il gas di città, il nuovo sistema con cella a combustibile Ene-Farm permette di ridurre del 37% il consumo primario di energia e del 49% le emissioni di CO.

Nel periodo che va da Maggio 2009, mese in cui è stato messo in vendita il primo sistema Ene-Farm, a dicembre 2012, Panasonic ha distribuito in Giappone un totale di circa 21.000 unità. Per l’anno fiscale 2013, l’azienda si è però preparata a far fronte ad una produzione superiore del 50% a quella attuale, con la previsione di distribuire oltre 15.000 unità.

Dopo la semplificazione del sistema, il nuovo Ene-Farm contiene il 20% di componenti in meno rispetto al modello precedente. Sono stati rivisti i materiali degli stack di generazione della corrente, un elemento chiave, e del processore di combustibile. È stato ridotto anche il serbatoio dell’acqua calda.

Grazie a queste soluzioni, il nuovo prodotto può essere venduto a 1.995.000 yen, con un risparmio di circa 760.000 yen rispetto al prezzo di vendita consigliato per il modello attuale. È la prima volta che il prezzo di vendita consigliato per un prodotto Ene-Farm, in Giappone, scende sotto ai 2 milioni di yen.

Potrebbe interessarti anche la lettura di Trigenerazione

Pubblicato da Michele Ciceri il 5 febbraio 2013