Topinambur: ricette

topinambur ricette

Topinambur: ricette per cucinare il topinambur al forno, trifolato, fritto, con risotto o crudo. Ricette semplici e alla portata di tutti.

Il topinambur, botanicamente noto come Helianthus tuberosus, è una pianta originaria del Nord America e appartenente alla famiglia delle Ateraceae. La sua coltivazione è diffusa in tutto il mondo sia per valore ornamentali (la parte aerea porta grossi fiori gialli, simili a margherite), sia per la produzione di foraggio, biomassa e tuberi commestibili. I tuberi del topinambur trovano largo impiego in cucina dove possono essere usati per molteplici ricette.

Topinambur ricette semplici

Le ricette più semplici per consumare il topinambur vedono questo tubero impiegato previa bollitura o cottura al vapore. Più aumentano i tempi di bollitura e cottura a vapore, più il tubero diventerà dolce, ecco perché il topinambur crudo non ha un sapore apprezzato da tutti. I tempi di cottura lunghi sono consigliati, tuttavia non bisogna esagerare altrimenti il tubero perde la sua consistenza, proprio come succede con le patate.

Per ottenere ricette prive di controindicazioni, è consigliato aggiungere del bicarbonato di sodio all’acqua di cottura del topinambur o una costa di sedano. Questa precauzione è consigliata per eliminare eventuali controindicazioni legate alla presenza di inulina: questa sostanza non viene metabolizzata nel nostro apparato gastro-intestinale, così può causare flatulenza. Stando alle usanze popolari, l’aggiunta di una costa di sedano o di un pizzico di bicarbonato di sodio all’acqua di cottura del topinambur andrebbe a disattivare l’inulina eliminando le controindicazioni associate.

Il topinambur può essere usato per la preparazione di zuppe, di ottime chips fritte o cotte al forno con formaggio cheddar. Altra ricetta diffusa è quella del topinambur trifolato, preparato saltato in padella analogamente a quanto già facciamo con le comuni patate.

Una volta bollito, il topinambur può essere impiegato per preparare vellutate, purè, insalate o…. gnocchi!

Topinambur al forno

La cottura del topinambur al forno può essere paragonata a quella delle patate sia per l’abbinamento con il formaggio, sia per i tempi di cottura.

Al forno è possibile preparare il topinambur in forma di simpatiche chips. Per la preparazione potete fare affidamento alla ricetta dei topinambur fritti con l’unica differenza che le chips andranno infornate in forno già caldo a 200 °C per 7 minuti circa, per una maggiore croccantezza, infornate il topinambur a 180 °C in forno ventilato per lo stesso tempo.

I tempi di cottura aumentano con l’aumentare dello spessore delle fette di topinambur. Proprio come fate con le patate, potete insaporirle il topinambur al forno con spezie o formaggio. Il più indicato è il cheddar, tuttavia anche del grana padano grattugiato non sfigura.

Topinambur crudo

Il topinambur crudo può essere preparato:

  • all’insalata con altri ingredienti
  • in solitaria, come contorno di piatti freschi e leggeri
  • marinato in olio, limone e spezie
  • grattugiato per insaporire zuppe, minestre, carni e primi piatti.

Il topinambur crudo può essere apprezzato come contorno per portate fresche e leggere. Chi desidera aggiungere il topinambur crudo ad altri piatti, può farlo al naturale oppure può farlo marinare per circa mezz’ora in olio extra vergine d’oliva con sale, limone e altri aromi freschi aggiunti al momento.

Topinambur crudo: ricette

Per consumare il topinambur crudo vi basterà spazzolarlo accuratamente, pulirlo e sciacquarlo sotto acqua corrente. Il topinambur va tagliato a fettine estremamente sottili o listarelle che possono andare ad arricchire qualsiasi ricetta tipo insalata, dall’insalata di riso alla classica lattuga. L’unico limite è dettato dal vostro palato: molto popolare è l’insalata con topinambur, noci e acciughe.

Topinambur risotto

Gli ingredienti che vi serviranno per la ricetta del risotto di topinambur, dosato per 4 persone, sono:

  • 280 grammi di riso
  • 500 grammi di topinambur
  • 2 cucchiai di vino bianco secco
  • sale e pepe
  • prezzemolo
  • 600 ml di brodo vegetale
  • 30 g di pecorino
  • olio extravergine d’oliva

Il procedimento:

  1. Lavate e pulite i tuberi. Tagliate i topinambur a cubetti e fateli rosolare in una casseruola con un filo d’olio.
  2. Aggiungere sale e pepe a piacere e fate sfumare il vino bianco aumentando l’intensità della fiamma.
  3. Abbassate la fiamma e coprite la pentola con il coperchio facendo cuocere il topinambur per 10 – 15 minuti, in base alla grandezza dei vostri cubetti. Se vedete che il fondo della casseruola sta per seccarsi, aggiungete qualche cucchiaio di brodo.
  4. Quando il topinambur sarà pronto, aggiungete il riso e fate cucinare aggiungendo, gradualmente, il brodo vegetale caldo.
  5. Il riso va idratato spesso durante la cottura. Per i tempi di cottura rispettare le indicazioni presenti sulla confezione d’acquisto.

Topinambur fritti

La ricetta delle chips di Topinambur è tra le più semplici da preparare. Sostanzialmente si prepara come le chips di patate e non c’è da stupirsi: sono entrambi tuberi! I Topinambur fritti hanno un sapore leggermente nocciolato e la preparazione è estremamente facile:

  1. Spazzolate e lavate il topinambur.
  2. A vostra discrezione, decidete se eliminare la buccia o meno.
  3. Tagliate il topinambur a fettine sottilissime. Più sottili saranno le fette e più croccanti saranno le chips di topinambur fritto.
  4. In una padella capiente, aggiungete abbondante olio per friggere e lasciatelo riscaldare.
  5. Quando l’olio sarà caldo, friggete le chips di topinambur per pochi minuti fino a quando non avranno assunto un colorito dorato.

Topinambur proprietà

I tuberi contengono fino al 17% di inulina, è anche per questo che la pianta è molto studiata e potrebbe rilevarsi molto utile nell’alimentazione del diabetico. I carboidrati arrivano a rappresentare dal 75 all’80% del peso del tubero e tra i micronutrienti di maggiore rilievo citiamo la vitamina B1, il ferro, il rame, il magnesio e potassio. Apporta una discreta quantità di proteine con differenti amminoacidi essenziali quali treonina e triptofano.

Topinambur: dove comprarlo

Il topinambur può essere acquistato nei supermercati più forniti o sfruttando la compravendita online: su Amazon, il Topinambur è disponibile in varie forme. Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla pagina ufficiale Amazon dedicata al topinamur e disponibile cliccando su “questo indirizzo“.

Nella foto in alto, topinambur fritti

Pubblicato da Anna De Simone il 28 febbraio 2016