Tende veneziane fotovoltaiche

Molte persone non hanno il desiderio o il denaro per operare ristrutturazioni green all’abitazione in cui risiedono, per questo motivo è bello vedere che i progettisti sviluppano soluzioni da poter integrare in secondo momento. Chi non intende ristrutturare casa può aumentare l’efficienza energetica mediente l’installazione di pannelli isolanti, l’aggiunta di un termostato e perché no, di tende veneziante fotovoltaiche.

Le veneziane fotovoltaiche possono essere integrate facilmente in qualsiasi arredamento. Dal salone alla cucina e possono essere una chicca per uffici ed esercizi commerciali. Le veneziane sfruttano pannelli fotovoltaici flessibili e sottili grazie ai quali schermano il sole catturandone l’energia. Tale energia sarà poi restituita alla rete elettrica domestica con un consistente risparmio economico sulla bolletta.

La società di San Diego, la Plug and Save Energy, commercializza veneziane fotovoltaiche su misura. Ne esistono di ogni modello così da soddisfare anche le abitazioni più esigenti. Un utente che ha già acquistato questo prodotto ne parla molto bene e ci spiega che, per quanto riguarda i prezzi, dipende tutto dalla superficie della finestra da coprire. Lui ha acquistato le veneziane fotovoltaiche per ricoprire le due grandi porte scorrevoli della veranda, la spesa affrontata è stata di 3.000 dollari. Secondo il sito del fornitore, basta una finestra standard per produrre 350 W di energia, ciò che basta per alimentare un computer!

L’azienda di San Diego non è l’unica a produrre tende e veneziane fotovoltaiche, la Nanergy ha sviluppato una veneziana fotovoltaica connessa a un sistema di storage energetico. Se le finestre sono abbastanza grandi, si potrebbe pensare di immettere l’energia prodotta nella rete elettrica locale così da beneficiare dei sussidi per il fotovoltaico.

La Colt Group propone veneziane fotovoltaiche con triplice ruolo:
-producono energia
-sono antieffrezione
-svolgono un ruolo di isolamento termico

I pannelli fotovoltaici sono orientabili così da assicurare il massimo rendimento. L’installazione è approvata anche nei centri storici dove sono in vigore vincoli architettonici.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo sulle tegole fotovoltaiche.

Pubblicato da Anna De Simone il 11 febbraio 2013