Teleriscaldamento, tutte le info

teleriscaldamento

In questo articolo parleremo di teleriscaldamento, unità di riscaldamento a distanza, che mediante una rete di condutture, conduce il calore generato da grandi centrali di cogenerazione alle abitazioni. Questo tipo di riscaldamento consente di avere meno sprechi di energia: nelle centrali possono esere impiegati qualsiasi genere di combustibile, in base alla disponibilità del momento, Ciò consente di ridurre i costi di trasporto e di manutenzione rispetto alla caldaia tradizionale.

Teleriscaldamento, come funziona
Dalla unità centrale, il calore viene trasmesso al fluido termovettore e lo distribuisce attraverso una rete di condotte verso le utenze finali. La rete di tubazioni primaria arriva a quella secondaria degli utenti comportando lo scambio di calore attraverso le sottocentrali installate presso i diversi edifici. Il calore viene trasferito nell’acqua delle tubazioni secondarie degli utenti per essere poi impiegato per riscaldare gli ambienti o per costituire acqua calda sanitaria.  <il fluido termovettore, una volta perso il suo calore, torna verso la centrale di teleriscaldamento, per poi essere pronto ad essere riscaldato e ridistribuito.
La rete primaria di tubazioni parte dalla centrale di cogenerazione fino ad arrivare sotto gli edifici mentre quella secondaria parte dagli impianti dei riscaldamento degli utenti per poi collegarsi alla rete primaria attraverso la centralina di scambio, che gestisce lo scambio di calore tra il fluido termovettore, proveniente dalla centrale di cogenerazione, e gli ambienti da riscaldare.
La manutenzione è piuttosto minima, dato che non vi è l’impiego diretto di combustibile: in virtù di ciò si eliminano diverse problematiche.

Teleriscaldamento, progettazione
Per l’installazione di una rete urbana di teleriscaldamento è necessario l’individuazione dell’area teleriscaldabile e l’analisi dell’utenza. In base alla richiesta di teleriscaldamento sarà possibile definire dimensioni e localizzazione della centrale di teleriscaldamento. Dopo questo primo step sarà possibile progettare il sistema per poi passare alla realizzazione e alla messa in funzione del sistema urbano di teleriscaldamento vero e proprio. Dopo aver vagliato attentamente tutto l’iter e averne convenuto sarà possibile riscaldare un’area urbana riducendo notevolmente gli sprechi con conseguente risparmio economico, ma non solo! Si tratta di un sistema di riscaldamento con un minor impatto ambientale rispetto ai tradizionali metodi di riscaldamento a caldaia singola

Pubblicato da Anna De Simone il 2 ottobre 2014