Talea di rosa, da ramo o da foglia

talea di rosa

Talea di rosa, si può eseguire da foglie o da ramoscello. La rosa è una delle piante che meglio si presta alla riproduzione per talea. 

Talea di rosa da rametto

Talea di rosa, il periodo
Il periodo migliore per la propagazione di rose per talea va da fine agosto a inizio settembre.

Talea di rosa, la talea
Dalla pianta più sana prelevate un rametto semilegnoso e vigoroso. Il rametto dovrà essere lungo almeno 10-15 cm.

Talea di rosa, il taglio
Nella talea di rosa bisognerà prestare particolare attenzione al taglio, si tratta della talea di una semilegnosa quindi il taglio va fatto appena sotto il nodo: se il nodo bib viene mantenuto alla base si andrà incontro a un fallimento certo perché manca l’elemento principale a una futura radiazione. Se asportiamo un ramo abbastanza lungo e che contiene più nodi, sarà possibile ottenere diverse talee.

Per prelevare il ramo da utilizzare impiegate un paio di cesoie di buona fattura: il taglio dovrà essere netto e preciso. Eliminate tutte le foglie fatta eccezione per quelle della parte apicale che andranno tagliate a metà per ridurre la traspirazione con conseguente perdita di liquidi.

talea-rosa

Foto da giardinaggio.bricoportale.it

Talea di rosa, polvere radicante
Per aumentare le possibilità di attecchimento è possibile cospargere la base del rametto prelevato con della polvere radicante, un ormone che accelera lo sviluppo delle radici. Vi basterà una minima quantità.

Talea di rosa, il vaso
Il contenitore dovrà essere abbastanza profondo da coprire i 2/3 della lunghezza del rametto: il ramoscello va interrato proprio per i 2/3. Appena collocate il ramoscello (che rappresenta la vostra talea) nel terriccio, irrigate abbondantemente e collocate il vaso in un luogo riparato dalla luce diretta del sole. Per trapiantare la vostra talea sarà necessario attendere 12-24 mesi, per questo è bene scegliere il vaso con attenzione.

Talea di rosa da foglia

Talea di rosa da foglie, il periodo
La talea di rosa, oltre che da un rametto, si può ottenere anche dalle foglie. A differenza della talea semilegnosa che si effettua a fine estate, per la talea da foglie si preferisce il mese di luglio. Come procedere?

Asportate una foglie perfettamente integra e sana, munita di peduncolo. Praticate delle piccole e nette incisioni a croce lungo le nervature, per questa operazione adoperate un taglierino da cartone.

Munitevi di un vaso che sia abbastanza largo da poter distenderci sopra la foglia, preferibilmente basso. Adagiate la foglie sul terriccio e ricopritela con un sottilissimo strato di terriccio soffice. Quando si svilupperanno getti abbastanza robusti bisognerà operare il primo trapianto.

Pubblicato da Anna De Simone il 13 luglio 2014