Succo d’uva

Succo d'uva

Succo d’uva: ricette, come farlo, proprietà e dove comprarlo. Tutte le informazioni utili sul succo d’uva. Controindicazioni e consigli all’uso.

Dall’uva non si ricava solo il buon vino, si ottiene anche un succo ricco di micronutrienti e dalle proprietà mineralizzanti.

Potrebbe interessarti: come coltivare uva da tavola

Succo d’uva: proprietà e benefici

Il succo d’uva è una bevanda perfetta per anziani, adulti e bambini. Aiuta a mantenere le cellule giovani (proprietà antiossidanti) e contrastare eczemi, punti neri, brufoli e altre impurità cutanee (proprietà depurative). Supporta l’attività epatica (proprietà disintossicanti) ed è adatto a chi soffre di ipertensione arteriosa.

Il succo d’uva, però, non è privo di controindicazioni. Per il suo contenuto calorico va consumato con moderazione, per chi conduce una vita sedentaria, se ne consiglia un bicchiere al giorno, per chi ha uno stile di vita più attivo, si consigliano due bicchieri al giorno.

Tra le controindicazioni, vediamo che il succo d’uva è sconsigliato ai soggetti in sovrappeso, obesi e diabetici.

Come fare il succo d’uva

Per fare il succo d’uva in casa ti basterà avere una centrifuga o un estrattore di succo. Questi elettrodomestici ti consentono di estrarre il succo da ogni acino d’uva, scartando pelle e semi.

Il succo d’uva va consumato appena preparato: la luce e l’ossigeno ne alterano velocemente molti dei principi attivi utili all’organismo.

Chi vuole cimentarsi nella preparazione del succo d’uva fatto in casa ma non ha un estrattore o una centrifuga può seguire un metodo più casareccio.

Come fare il succo d’uva senza estrattore e senza centrifuga?

  1. Fodera un colapasta con una tela o un panno di mussola.
  2. Lava i grappoli d’uva.
  3. Poni gli acini in una pentola d’acciaio e schiacciali con le mani o con un pestello.
  4. Versa il composto e strizza il panno di mussola per finire di estrarre il succo.
  5. Consuma il succo appena estratto.
  6. Utilizza gli avanzi per fare una marmellata d’uva così da non dare spazio a scarti.

Come conservare il succo d’uva

Come conservare il succo d’uva? Mediante la preparazione di uno sciroppo. Come procedere? Fai bollire il succo fino a ridurne il volume del 70%, otterrai un composto denso che si conserva senza difficoltà. Non dovrai aggiungere zuccheri perché il succo d’uva ne è già ricco.

Lo sciroppo d’uva, così preparato, potrà essere usato per arricchire marmellate o aumentarne la durata (gli zuccheri sono dei conservanti naturali). Puoi anche usarlo per preparare liquori, dolci, crostate e plumcake.

Il succo d’uva va aggiunto a ingredienti caldi (per poco tempo), tiepidi o freddi. Una lunga somministrazione di calore può alterare la composizione degli zuccheri che potrebbero risultare amari (proprio come avviene con il caramello quando lasciato troppo tempo sul fuoco!).

Succo d’uva: ricette

Come usarlo? Questo succo si può consumare al naturale o impiegare per la preparazione di ottime bevande. Per completezza vi proponiamo la ricetta tradizionale della Sapa.

La sapa è un condimento tipico emiliano. Per la sua preparazione avrai bisogno di:

  • 1 litro di succo d’uva (meglio se di uva nera)
  • 1 limone
  • 3 chiodi di garofano
  • un pizzico di cannella

Fai bollire il succo con gli aromi (la scorza del limone, i chiodi di garofano e la cannella). Quando il volume del liquido si riduce al 20% di quello iniziale, spegni il fuoco e la tua sapa sarà pronta!

Dovrai mescolare continuamente durante la fase di ebollizione per evitare che il composto possa attaccarsi al fondo della pentola. Per lo stesso motivo ti consiglio di proseguire a fuoco basso.

Conserva la sapa in vasetti chiusi ermeticamente e sterili. Potrai usarla per insaporire un gelato alla vaniglia, uno yogurt, dolcificare il frappè, frullati, servito con formaggi e anche con qualche abbinamento agrodolce.

Succo d’uva: dove comprarlo

Questo prodotto è difficile da trovare al supermercato. Negli ipermercati più forniti si può trovare nel reparto degli alimenti biologici. Se lo trovi esposto con altri succhi di frutta, leggi gli ingredienti: probabilmente è stato diluito con acqua e dolcificato artificialmente.

Prima dell’acquisto, controlla sempre l’etichetta e assicurati che non vi siano diluizioni o aggiunte di zuccheri. Se proprio non lo trovi “al naturale” puoi sfruttare la compravendita online.

Su Amazon, per esempio, non mancano produttori che offrono succo d’uva biologico naturale al 100%. A “questo indirizzo Amazon” puoi trovarne diverse proposte. La compravendita online ti offre sempre molta scelta… ma non sempre i costi di spedizione si “fanno perdonare”, soprattutto quando si tratta di merce in vetro. Già, perché oltre l’aria e la luce, anche la plastica può alterare le proprietà nutrizionali di questo succo, quindi al momento dell’acquisto scegli un succo in vetro (a prescindere da dove lo comprerai).

Pubblicato da Anna De Simone il 17 agosto 2018