Succo di Noni, le proprietà salutari

succo di Noni
Il succo di Noni può essere considerato un vero e proprio concentrato di elementi nutritive; le proprietà benefiche in esso contenute ne fanno un vero supercibo. Il succo di Noni si ottiene dal Noni, un frutto sconosciuto del Morinda Citrifolia, che cresce nel Sudest Asiatico, in Australia e nei Caraibi.



Succo di Noni, proprietà nutrizionali
Il succo che se ne ricava possiede carboidrati e fibre alimentari in quantità moderata, ma è ricco di vitamina C, niacina (vitamina B3), ferro e potassio. Ma ciò che rende il succo un vero e proprio super alimento è l’elevata presenza di particolari sostanze fitochimiche, tra cui lignani, oligo-e polisaccaridi, flavonoidi, iridoidi, acidi grassi, catechina, beta-sitosterolo e alcaloidi.

Succo di Noni, proprietà benefiche

  • Secondo gli esperti, il succo di Noni avrebbe grossi effetti benefici sul sistema immunitario: sembra che il Noni sia un frutto efficace per stimolare il sistema immunitario.
  • Ha anche effetti benefici sul sistema digestivo: già dall’antichità il succo di Noni veniva impiegato come efficace lassativo.
  • A detta degli esperti, il succo di Noni avrebbe effetti anti-ossidanti: a quanto pare, messo a confronto con altri frutti, è quello con una migliore attività antiossidante.
  • L’albero Noni è anche conosciuto come “albero Mal di testa”, dato che sembra rivelarsi efficace per alleviare mal di testa, con il vantaggio che non si hanno effetti collaterali tossici tipici dei medicinali. Studi scientifici confermano che il succo di Noni possa avere risultati simili ai farmaci anti-infiammatori più comuni ( i FANS).
  • Altri effetti benefici riscontrati sono quelli antibatterici, antimicotici ed antiparassitari: sembra che alcune sostanze attive di cui il succo è composto come antrachinoni e terpeni, siano in grado di combattere batteri e funghi.
  • Sempre a detta degli esperti, sembra che il succo di Noni possa giocare un ruolo importante nella prevenzione dei tumori : gli studi sono ancora in corso e non è possibile sostenere tale tesi tuttavia l’ attività antitumorale del Noni potrebbe essere in effetti giustificata per la presenza di Damnacantale, una sostanza che agisce stimolando il sistema immunitario e svolgendo un’azione antiossidante.

Succo di Noni, assunzione e dove reperirlo
Il Noni è reperibile presso le erboristerie e i negozi che trattano prodotti naturali, in capsule e compresse e come succo derivante dalla spremitura del frutto. Il succo può essere assunto in qualsiasi momento della giornata ma preferibilmente a stomaco vuoto, cioè o 2-3 ore dopo aver mangiato o almeno 30 minuti prima, agitando bene il succo eventualmente diluito con piccolissime quantità di acqua o di altro succo di frutta. Non va mai assunto con latte, caffè, thè nero, alcool e farmaci.

In ogni caso, non pensate a questo succo come ad una panacea di tutti i mali, il suo impiego deve essere necessariamente associato ad uno stilo di vita e ad un’alimentazione sana!

Pubblicato da Anna De Simone il 24 aprile 2014