Stazioni di ricarica a energia solare

Mentre in Italia aspettiamo la diffusione delle colonnine elettriche in altri Paesi del mondo la tecnologia si spinge oltre e nascono i primi centri di ricarica per veicoli ibridi alimentati esclusivamente da energia solare. Un esempio è dato dalla tecnologia Solar Sail. Stazioni di ricarica per veicoli elettrici pulite.

La società produttrice -Pvilion- ha sede a New York e utilizza moduli fotovoltaici per creare strutture innovative ed ecofriendly e l’ultima applicazione è stata trovata in stazioni di ricarica per le vetture elettriche. La struttura è in acciaio inox quindi molto resistente ma flessibile, integra perfettamente i moduli solari mediante una tecnologia brevettata dalla stessa società.

La società Pvilion, ha installato una stazione di ricarica solare per auto elettriche nel Pflugerville, Texas. Si chiama Solaar Sail ed è destinata al mondo dei trasporti sottoforma di “parcheggio a energia rinnovabile”. La struttura è stata progettata e costruita dalla Brooklyn Navy Yard, dove i fondatori di “Pvilion” Robert Lerner, Todd Dalland e Colin Touhey si sono cimentati nel progetto.

E’ il primo pannello fotovoltaico flessibile utilizzato in una stazione di ricarica per automobili elettriche. Ma perché pannelli fotovoltaici flessibili? La struttura sarà dotata di una sorta di vela fotovoltaica che fungerà da “gateway” per l’energia solare.

L’azienda produttrice è famosa per la diffusione di pannelli solari flessibili da 0,125 pollici di spessore. Tali pannelli possono essere tesi su fogli flessibili di acciaio inox così da fornire elettricità alla rete elettrica della stazione anche quando nessuna automobile è in fase di ricarica.

Il costo della stazione di ricarica a energia solare è stimato intorno a 85.000 dollari. Secondo Colin Touhey, CEO dell’azienda Pvilion, ogni progetto che sfrutta energia solare può essere personalizzato abbracciando a pieno le esigenze individuali del cliente.

GUARDA LE FOTO E GLI SCHEMI DEI PANNELLI SOLARI
 

Pubblicato da Anna De Simone il 18 marzo 2012