Spifferi delle finestre

spifferi finestre

Ecco come eliminare, in modo definitivo, gli spifferi delle finestre e individuare altri spifferi della casa (dal cassone della tapparella, dalle prese elettriche…). Tanti consigli sui rimedi fai da te.

Le finestre di casa vostra sono a prova di spifferi? Come molti di voi già immaginano, gli spifferi d’aria che passano attraverso le vecchie finestre, comportano un notevole spreco di energia nel periodo invernale così come in quello estivo. In estate fanno entrare aria calda, rendendo inefficiente il lavoro di ventilatori e climatizzatori, in inverno fanno entrare aria fredda e il calore prodotto dalle stufe fa presto a disperdersi.

Per mantenere una temperatura costante, sia d’estate che di inverno, è necessario che le mura domestiche siano completamente isolate. Si tratta di un problema da non sottovalutare in quanto gli spifferi possono andare sensibilmente ad incidere sul consumo elettrico, obbligando ad aumentare la temperatura del termostato o a prolungare il funzionamento dei condizionatori. Questo vuol dire solo una cosa: spreco inutile di soldi e di energia. Gli spifferi sono dunque un problema che però può essere arginato con pochi e semplici accorgimenti.

Dove sono gli spifferi in casa

Per poter verificare direttamente la presenza o meno di spifferi, sarà sufficiente munirsi di una candela accesa: se in prossimità di una finestra la fiamma della candela si piega, significa che vi è una corrente d’aria. A questo punto non ci resta che prendere provvedimenti! A tal proposito vi illustreremo come eliminare gli spifferi nelle finestre, seguendo alcuni accorgimenti.

Spifferi finestre, indicazioni utili

La prima cosa che bisognerebbe fare è cambiare la finestra in questione, ma ciò comporterebbe una spesa considerevole. A questo punto non ci resta che ricorrere a dei palliativi per eliminare gli spifferi senza ricorrere a una spesa eccessiva.

Profili adesivi

In commercio esistono dei profili adesivi in neoprene per sigillare gli infissi che variano in base allo spessore della fessura: per l’applicazione occorrerà pulire prima accuratamente il bordo delle finestre

Bordini isolanti

Potete anche ricorrere ai bordini isolanti in gommapiuma, con il retro autoadesivo, da applicare all’estremità inferiore della finestra. Anche in questo caso bisogna pulire perfettamente la parte della finestra sulla quale farla aderire.

Isolante per cassone della tapparella

Altri spifferi potrebbero arrivare dal cassonetto delle tapparelle, a diretto contatto con l’esterno: tra muro e cassonetto possono formarsi delle fessure. In tal caso potrete ovviare sigillando con silicone, stucco, adesivi o pannelli isolanti ad hoc. Per tutte le info: come isolare il cassonetto della tapparella.

E per gli spifferi che provengono anche dalle porte? Per sigillare l’interstizio tra la porta e il pavimento, si potrà procedere con un’asta sottoporta adesiva, che si può applicare con estrema facilità.  In alternativa, potete posizionare sotto la porta i classici ferma spifferi in tessuto, che trovate nei negozi di oggetti domestici e realizzabili anche in casa.

Rimedi fai da te

Se le normali strisce adesive non garantiscono l’adattabilità necessaria a tutte le irregolarità del supporto, si può ovviare con un intervento ad hoc:

  1. Posare un lungo cordone di silicone lungo il telaio della finestra e posare sopra una pellicola di plastica. Chiudere poi la finestra in modo che il battente schiacci il cordone di silicone e lo sagomi esattamente nei punti in cui è necessario
  2. Lasciare la finestra chiusa sino a quando il silicone non sia essiccato
  3. Successivamente aprire le ante e procedere alla rimozione della pellicola di plastica
  4. Eliminare infine il silicone in eccesso oltre i bordi con un cutter o una lametta.

Come eliminare gli spifferi dalle finestre

Come eliminare gli spifferi dalle finestre?Esistono degli appositi sistemi isolanti in gommapiuma chiamati proprio paraspifferi. Si acquistano nelle più comuni ferramenta e sono facili da installare. Unica raccomandazione: si richiede massima precisione nel prendere le misure delle porte e di controllare che siano ben puliti i bordi. In questo caso potete aiutarvi con dell’acqua calda ed uno spugnetta e far in modo che i bordi siano ben asciutti prima di applicare i paraspifferi. Uno taglierino può essere d’aiuto per tagliare la gomma in eccesso.

Riesce a evitare spifferi delle finestre eliminando fessure fino a 15 mm. Tale soluzione per riparare le finestre dagli spifferi è proposta su Amazon al prezzo di 4,84 euro con spedizione gratuita. Consigliato per l’ottimo rapporto qualità prezzo.

Come eliminare spifferi dalle porte e porte blindate

Anche gli spifferi alle porte rappresentano un grande problema in termini di dispersione della temperatura. Una maniera efficace per eliminare gli spifferi dalla porte è senza dubbio provvedere alla sostituzione della stessa.

Ovviamente si tratta di una spesa piuttosto consistente che non sempre si è in grado di fronteggiare. In commercio per fortuna esistono diverse soluzioni che permettono di eliminare gli spifferi dalle porte. Oltre ai tradizionali paraspifferi in gommapiuma esistono dei profili adesivi in neoprene o altri materiali termoisolanti che possono essere applicati tra la porta ed il pavimento. Senza dimenticare poi i più classici paraspifferi in tessuto acquistabili nei negozi di casalinghi per la casa in diverse varianti e con colori e fantasie adatte ad ogni gusto.

I paraspifferi hanno prezzi che variano da pochi euro fino a 30 – 50 euro per i modelli più isolanti e fissi. Prima di applicare i classici profili adesivi in gomma o spugna, dovrai pulire accuratamente il perimetro della porta o della finestra.

Tra i vari paraspifferi sottoporta presenti in commercio ne segnaliamo uno dall’ottimo rapporto qualità prezzo (si compra su Amazon con 14,90 euro e spese di spedizione gratuite).

E’ adatto per eliminare gli spifferi della porta. E’ in schiuma, ostacola l’entrata dell’aria dalle classiche fessure interposte tra porta e pavimento. Va ad incastro ed è adattabile per fessure fino a 22 mm e porte fino a 95 cm di lunghezza. Attenzione! Non è adatto a tutte le porte per esempio, è adatto anche agli spifferi che si formano sotto e porte blindate solo se queste NON hanno uno spessore superiore ai 2,2 cm.

Pubblicato da Anna De Simone