Sgrassatore fatto in casa

sgrassatore fatto in casa

Sgrassatore fatto in casa: dure ricette per preparare ottimi sgrassatori naturali per pulizie ecologiche, brillanti e a impatto zero, non solo per l’ambiente, anche per la tasca.

Sgrassatore fatto in casa, ingredienti e procedimento

Per preparare uno sgrassatore fatto in casa non avete bisogno di un dottorato di ricerca. La preparazione è semplice e gli ingredienti sono facili da reperire. Grazie allo sgrassatore fatto in casa è possibile rispettare l’ambiente, l’igiene domestica e la propria salute.

Ecco gli ingredienti per la ricetta dello sgrassatore fai da te:

  • 500 ml di acqua distillata
  • 10 g di scaglie di sapone di Marsiglia
  • 30 ml di alcool denaturato
  • 25 gocce di Tea Tree Oil o un altro olio essenziale a vostra scelta

Vi consigliamo l’impiego del Tea Tree Oil per il suo potere disinfettate, tuttavia se preferite altre fragranze, sentitevi libere di eseguire variazioni sul tema.

Una volta preparata la miscela, non dovrete fare altro che riutilizzare uno spruzzino di un vecchio detergente ormai finito così da spruzzarla sulle superfici che volete disinfettare e sgrassare. Trattandosi di ingredienti diversi, prima di ogni impiego sarà necessario agitare bene il prodotto. Per preparare al meglio la miscela:

  1. riscaldate il sapone di Marsiglia
  2. nello spruzzino aggiungete l’alcool denaturato
  3. inserite le gocce di olio essenziale
  4. aggiungete il sapone di Marsiglia
  5. e solo alla fina aggiungete l’acqua distillata.
  6. Agitate bene prima di ogni uso.

Sgrassatore fatto in casa, la seconda ricetta

Per la seconda ricetta (questa volta a base di limone, aceto e bicarbonato di sodio), vi rimandiamo all’articolo intitolato Sgrassatore fai da te.

Perché è importate evitare l’impiego di detersivi preconfezionati?

detersivi industriali sono composti principalmente da tensiottivi di sintesi derivati da petrolio e/o da ingredienti di origine vegetale. Ai tensiottivi vengono aggiunti additivi come profumi, conservanti, coloranti, anticalcare, regolatori del pH, abrasivi, sbiancanti, enzimi di vario genere, disinfettanti…

L’impiego dei detersivi può essere pericoloso per la salute dell’uomo, inoltre, sia la produzione, sia lo smaltimento, possono provocare danni all’ambiente.

I detersivi inquinano l’aria di casa

I detersivi sono causa del livello d’inquinamento dell’aria interna. L’Associazione francese dei consumatori (UFC), nel suo mensile Que Choisir, ha affermato che alcuni detergenti (in particolare la ricerca si è soffermata sui detersivi per pavimenti) producono formaldeide (metanale), una sostanza irritante, allergica e potenzialmente cancerogena.  La gran parte dei detersivi di uso comune emettono COV (composti organici volatili) che restano nell’atmosfera domestica anche per parecchie ore dopo le pulizie. Profumi di sintesi e conservanti possono causare diverse forme di allergia.

Pubblicato da Anna De Simone il 17 aprile 2015