Sformato di cavolfiore

Vuoi verdura fresca di stagione in inverno ? Scegli il cavolfiore. È la verdura di stagione da non far mancare a tavola. Contiene poche calorie (25 per 100 gr) e le proprietà benefiche per la salute sono indiscutibili: ha principi attivi antibatterici, antinfiammatori, antiossidanti, depurativi, rimineralizzanti. Ecco una ricetta saporita da preparare in qualsiasi occasione, lo sformato di cavolfiore.



Come preparare lo sformato di cavolfiore, gli ingredienti
400 grammi di cavolfiore
70 grammi di burro
300 ml di latte
1 noce moscata
3 uova
30 grammi di parmigiano reggiano grattugiato
30 grammi di farina “00”
besciamella
Sale fino

Come preparare lo sformato di cavolfiore, la preparazione
Per prima cosa devi bollire il cavolfiore frammentato in pezzi non troppo piccoli in acqua salata. Appena l’acqua va in bollitura lascia cuocere ancora per 5 minuti, avendo cura che il cavolfiore non diventi troppo morbido, poi scolalo. In un tegame possibilmente antiaderente, fai sciogliere 30 grammi di burro e metti  a rosolare le cime del cavolfiore precedentemente lessate, 3 minuti saranno sufficienti. Aggiungi 150 ml di latte e continua la cottura per 5 minuti a fuoco dolce. Successivamente prendi il cavolfiore e passalo nel frullatore.

In un altro tegame fai sciogliere altri 30 grammi di burro, aggiungi il cavolfiore frullato e infine 20 grammi di farina. Mescola per due minuti con un cucchiaio di legno e  aggiungi i restanti 150 ml di latte. Continua a mescolare per circa sei minuti. A questo punto il composto dovrebbe lentamente addensarsi. A fuoco spento aggiungi al  composto il sale fino, una noce moscata e il parmigiano reggiano. Mescola aggiungendo la besciamella e le uova. Trasferisci il composto negli stampini che hai precedentemente imburrato e infarinato e adagiali su una teglia da forno a bordi alti, riempita con dell’acqua fredda. Cuoci a 180 gradi per 30 minuti a bagnomaria.

Ecco pronti gli sformati di cavolfiore, puoi servirli caldi con una cascata di besciamella oppure con una grattata di parmigiano reggiano..

Pubblicato da Anna De Simone il 1 febbraio 2013