Matrimonio ecologico

Il matrimonio è un rituale che comporta molte spese e non solo….. a farne le spese è anche l’ambiente! Perché non scegliere un matrimonio ecologico? Basta seguire alcuni suggerimenti e potrai sposarti nel rispetto dell’ambiente beneficiandone anche economicamente.

Matrimoniio ecologico, gli inviti
Non sprecare denaro e carta con i classici inviti, possono andare bene anche gli inviti digitali: basta invitare gli ospiti via email, twitter, facebook, chat, chiedendo loro di compilare un format per la partecipazione. Per gli amanti della tradizione puoi utilizzare la carta riciclata, con consegna a mano.

Matrimoniio ecologico, l’abito
L’abito da sposa si indossa una sola volta nella vita, quindi perché spendere tanto se poi non potrai più indossarlo? Ecco, puoi noleggiarlo o chiederlo in prestito. Un’idea carina è suggerire gli invitati di vestirsi solamente con abiti usati, vintage, barattati o presi in prestito, per non alimentare il consumismo e le emissioni che ne conseguono.

Matrimoniio ecologico, album fotografico
A cosa servono tutte quelle fotografie nell’album nell’era del digitale? Puoi realizzare invece un simpatico album digitale: sarà facile da condividere con i propri amici e non si sprecheranno carta, inchiostri, sostanze patinanti ed emissioni.

Matrimoniio ecologico, l’auto
Puoi organizzare l’arrivo in chiesa e al ristorante in carrozza, in tandem o in bicicletta, evitando così l’utilizzo di automobili. La stessa cosa dovranno fare gli invitati. Il problema sarà per coloro che non possono più andare in bici, in quel caso si organizzeranno gruppi di persone che andranno in auto. In alternativa gli invitati e gli sposi stessi possono muoversi tutti insieme  in pullman.

Matrimonio ecologico, la location
Per la scelta della location, orientati verso strutture facilmente raggiungibili in modo da diminuire gli spostamenti. Assicurati che propongano menù biologici. Non esagerare con le quantità di cibo per evitare sprechi inutili e assicurati che  venga fatta la raccolta differenziata a fine cerimonia. Come località potresti scegliere la campagna o il mare con colazione al sacco. Sarebbe un matrimonio ecologico 100%

Per il lancio del riso puoi scegliere granaglie e semini, al posto del riso che andrebbe altrimenti sprecato, gli uccellini senz’altro gradiranno e penseranno a ripulire la piazza a cerimonia finita.

E le bomboniere? Perchè non ricorrere a prodotti locali? Potresti donare come bomboniera vasetti di marmellate, bottiglie di vino o manufatti artigianali, in modo da favorirne anche la produzione.

Dulcis in fundo…. non dimenticare che anche la luna di miele deve essere eco-friendly.

Pubblicato da Anna De Simone il 1 febbraio 2013