Serra bioclimatica

Serra bioclimatica

Le serre bioclimatiche (dette anche serre solari bioclimatiche o serre captanti) sono strutture finalizzate a catturare i raggi solari e a trasformarli in energia, in modo da contribuire alla climatizzazione di un’abitazione.

Per raggiungere questo obiettivo le serre bioclimatiche devono rispondere a requisiti tecnici ben precisi e possono essere realizzate esclusivamente da aziende specializzate.

Uno dei fattori principali da considerare ai fini della costruzione di una efficace serra solare bioclimatica è l’orientamento che dovrà essere preferibilmente a sud, in modo da essere esposta ai raggi del sole per un numero maggiore possibile di ore.

Il tetto e le pareti della serra bioclimatica devono essere realizzate in vetro così da assicurare la massima captazione. Allo stesso tempo però la tipologia di vetro deve essere differente in quanto mentre i vetri della facciata e del tetto devono favorire l’irraggiamento, quelli delle fiancate orientali e occidentali devono prevenire la dispersione termica e limitare il surriscaldamento nei mesi estivi.



Un’ulteriore caratteristica delle serre solari bioclimatiche riguarda l’assenza di schermature fisse a vantaggio di sistemi di schermatura mobile così da prevenire un eccessivo riscaldamento durante il periodo estivo.

Un’importante considerazione ai fini della tassazione riguarda la volumetria dell’immobile che non viene aumentata dalla costruzione di  una serra bioclimatica in quanto il nuovo volume creato è considerato volume tecnico non tassabile.

E’ evidente che per essere considerata tale (e non una semplice “veranda”), la serra bioclimatica deve rispondere a requisiti tecnici ben precisi che le permettano di assolvere le funzioni di risparmio energetico per cui è concepita. Una struttura realizzata su un piano basso, con orientamento a nord o all’ombra di un’altra struttura o edificio non potrà essere classificata come serra bioclimatica e sarà quindi considerata come volume aggiuntivo.

Per evitare l’obbligo di dover accatastare la nuova struttura, sarà quindi necessario avvalersi di un progetto che rispetti i necessari vincoli tecnici così da rispettare le norme comunali e regionali, anche per quanto riguarda i limiti di cubatura o eventuali vincoli previsti sull’immobile.

Tra le norme previste dalla legge più importanti segnalo quella relativa alle dimensioni massime che potranno arrivare fino al 15% della superficie dell’abitazione di cui la serra captante è struttura accessoria. Si potrà raggiungere una dimensione del 30% della superficie dell’abitazione solo dopo aver ottenuto uno speciale permesso.

Un valido riepilogo relativo alle caratteristiche e ai vantaggi delle serre bioclimatiche è costituito dalla seguente infografica realizzata dalla società specializzata in costruzione di serre bioclimatiche e altre soluzioni edilizie di alto livello, Baltera, sul cui sito potrete trovare maggiori informazioni.

Serra bioclimatica solare: infografica

Serra bioclimatica solare: infografica a cura di Baltera

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Matteo Di Felice il 12 maggio 2015