Sensori wireless alimentati dal sole

L’energia solare fa il suo ingresso nel settore della tecnologia di rete con i sensori wireless alimentati da celle fotovoltaiche. Tenere sotto controllo fattori come la temperatura, l’umidità e i livelli di CO2 è necessario per garantire elevati standard di vivibilità e risparmio energetico, ciò sarà possibile a manutenzione e spesa energetica zero!

Abbiamo visto quanto i sistemi HVAC gravano sulla nostra bolletta elettrica. Così si fa sempre più incalzante al corsa verso sensori o sistemi di gestione dell’energia. Questa volta è stata la società SolarPrint ad avanzare la sua soluzione. Solar Print è la società che cavalcherà l’onda delle celle solari di prossima generazione, quelle stampabili.

La Solar Print che ha annunciato il debutto di una serie di sensori wireless che funzioneranno per monitorare i livelli di umidità, CO2 e la temperatura. Così i sensori potranno essere sfruttati per il controllo della qualità dell’aria, come termostati o sensori di presenza così da captare quanti individui occupano la stanza. Magari tale sensore servirà per l’accensione e lo spegnimento delle luci così da automatizzare il tutto senza lasciare spazio agli sprechi energetici.

Le celle solari stampabili arrivano nel mondo della tecnologia senza fili e con questa applicazione si riuscirà a fornire dei sensori ambientali efficienti e che non necessitano di manutenzione: sarà eliminato il bisogno di sostituire la batteria. La presentazione di questi particolari sensori wireless è avvenuta durante l’European Energy Harvesting & Storage Exhibition 2012, tenutosi il 15 e 16 maggio a Berlino.

Pubblicato da Anna De Simone il 21 maggio 2012