Come sbiancare le fughe delle piastrelle

Come sbiancare le fughe delle piastrelle

Come sbiancare le fughe delle piastrelle: come far diventare bianche le fughe nere e sporche di pavimenti e piastrelle, dal bagno alla cucina fino al gres porcellanato.

Per capire come sbiancare le fughe delle piastrelle o dei pavimenti, bisogna capire il materiale impiegato per le fughe. Per esempio, per le piastrelle del bagno si usano spesso fughe epossidiche mentre per i pavimenti (in gress, in ceramica, in marmo…) si usa generalmente stucco cementizio. Generalizzando possiamo dire che se la vostra fuga è bianca potete usare qualsiasi prodotto sbiancante per fughe. Al contrario, se la vostra fuga cementizia è grigia, crema o colorata, meglio pulire le fughe alla vecchia maniera, dotandosi di spazzola e detergenti vari. Vediamo in dettaglio.

Come pulire le fughe delle piastrelle con il vapore

Il vapore è un valido aiuto per la pulizia delle fughe. Se credete che il vapore possa aiutarvi a pulire le fughe senza fatica, vi sbagliate: la pulizia a vapore è più utile nella manutenzione ordinaria. Se non pulite le fughe di pavimenti e piastrelle da molto tempo, potrebbe essere più utile impiegare un erogatore di vapore ad alta pressione ma, in assenza di questo, uno sbiancante o delle apposite spazzole.

Come sbiancare le fughe delle piastrelle

Se le fughe che volete polire sono bianche, vi basterà acquistare un rinnova fughe sbiancante per fughe. Questi dispositivi sono dotati di una punta morbida che dovrete passare lungo le linee tra le piastrelle.

Prima di applicare il rinnova fughe, però, è indispensabile provvedere a un’accurata pulizia. Il rinnova fughe, infatti, non serve a pulire le fughe ma serve a sbiancarle, per trasformare le vecchie fughe nere e ormai rovinate, in fughe bianche e dall’aspetto rinnovato.

Per sbiancare le fughe è necessario un lavoro di estrema pazienza, quindi fatelo quando siete di buon umore e avete abbastanza tempo a disposizione. Mettete un po’ di musica e… passate la punta dello sbianca fughe lungo il perimetro di ogni piastrella. Prima di farlo, però, seguite i consigli sulla pulizia delle fughe che vi darò nel paragrafo successivo.

Quale sbiancate per fughe comprare? 

In commercio ce ne sono tanti e tutti più o meno validi. Tra i migliori segnalo quello Pattex che ha un applicatore stretto e quello Saratoga che ha un applicatore a spugna, più facile da usare. Ho citato questi prodotti perché svolgono un’azione utile contro la muffa.

Quindi se avete muffa tra le piastrelle del bagno, dopo averla rimossa è utile passare del prodotto sbiancante per prevenirne la ricomparsa. 

Dove comprarlo? Potete comprare i prodotti per sbiancare le fughe delle piastrelle in negozi come Brico Center, Leroy Merlin o presso i ferramenta ben forniti. In alternativa potete contare sulla compravendita online, su Amazon, lo sbianca fughe Saratoga è proposto al prezzo di 11,99 euro con spese di spedizione gratuite.

Per tutte le informazioni sul prodotto citato vi rimando a questa pagina Amazon.

Come pulire le fughe di pavimenti e piastrelle

Purtroppo non è possibile pulire le fughe dei pavimenti o delle piastrelle senza fatica, soprattutto se le fughe sono sporche da macchie di olio, muffa o se non vengono pulite da molto tempo.

In caso di fughe cementizie o fughe colorate (nere, crema, tortora…) i prodotti come lo sbianca fughe Saratoga non sono affatto validi. Lo sbianca fughe Saratoga applica uno strato di pigmenti bianchi coprenti quindi se la fuga è colorata, andrete a peggiorare la situazione. Allora coma fare? Con un po’ di impegno i prodotti giusti.

Nella foto sottostante vi propongono una spazzola e un detergente specifico per la pulizia delle fughe.

In pratica dovete spruzzare il detergente in prossimità delle fughe. Attendere 15 minuti e spazzolare via lo sporco.

come sbiancare le fughe delle piastrelle

Questi prodotti sono utili sia per pulire le fughe dei pavimenti sia quando si tratta della pulizia delle fughe delle piastrelle. Il detergente svolge una buona azione antimuffa, così da eliminare anche microrganismi e spore.

Il detergente in foto si chiama Fugenial con la spazzola Fuginator ma di certo non è l’unico prodotto in commercio. Ce ne sono molti altri altrettanto validi, anche in questo caso potete rivolgervi al ferramenta di fiducia o sfruttare la compravendita  online. In particolare, i prodotti citati si comprano entrambi al prezzo di 14,95 euro con spedizione gratuite. Per le informazioni vi rimando alla pagina Amazon: Fugenal con spazzola fuginator.

Come sbiancare le fughe con prodotti naturali

Vi sono dei detergenti naturali che possono essere utile per sbiancare le fughe del bagno. Se le fughe non sono molto rovinate, prima di acquistare uno sbianca fughe, provate a pulirle con una pasta fai da te data da, in parti uguali, da biacarbonato di sodio e acqua.

Pubblicato da Anna De Simone il 14 gennaio 2018