Come pulire le fughe tra le piastrelle

pulire fughe

Come pulire le fughe tra le piastrelle: consigli utili e prodotti per pulire in modo approfondito le fughe tra mattonelle e piastrelle.

In bagno, in cucina, sul balcone…. lo sporco si deposita inesorabilmente ovunque ma è molto più difficile lavarlo via quando si accumula nelle piccole fessure che si interpongono tra una piastrella e l’altra.

Le fughe sono difficili da pulire con il classico panno che usiamo per lavare tutte le superfici. In questa pagina vedremo come pulire le fughe tra le piastrelle impiegando prodotti e attrezzature ad hoc.

Come pulire le fughe tra le piastrelle

Le tecniche da seguire per pulire le piastrelle dipende molto anche dal tipo di materiale: alcuni materiali sono porosi e fanno penetrare lo sporco in profondità.

Per sbiancare detergere le fughe potete usare molti prodotti, naturali o di sintesi, tali prodotti possono essere perfetti per le fughe ma potrebbero andare a schiarire o deteriorare le piastrelle adiacenti.

Per questo motivo vi consigliamo di provare qualsiasi metodo solo in un angolo poco visibile della casa: se non vi sono danni, via libera ovunque!

Pulizia delle fughe con bicarbonato di sodio e acqua ossigenata

Questo metodo è molto faticoso ma è senza dubbio quello più economico. Vi servirà una spazzola, del bicarbonato di sodio acqua ossigenata a 10 volumi. Questa miscela ha un effetto sbiancante e schiarente. Con la spazzola, strofinate lungo le fughe da pulire fino a ottenere l’effetto desiderato. La miscela è adatta alle fughe perché riesce a sbiancare anche il materiale poroso.

Pulizia delle fughe con il vaporetto

Il modo più veloce per pulire le fughe prevede l’impiego del vapore ad alta pressione e alta temperatura. Così come per i prodotti, anche il vapore non va usato a cuor leggero: pavimenti in cotto o pavimenti particolarmente delicati non vanno d’accordo con le late temperature. quindi fate un test in un angolo poco visibile.

Molti apparecchi a vapore sono dotati di kit di spazzole perfetti per la pulizia delle fughe, anche in caso di piastrelle in ceramica.

Un vaporetto può tornare utile in diverse faccende domestiche: dalla pulizia del piano cottura a quella dei vetri e dei balconi. Non è necessario spendere un capitale o acquistare prodotti di alta gamma: un buon pulitore a vapore, su Amazon, si compra al prezzo di 65,05 euro con spese di spedizione gratuite. Il dispositivo in questione è il modello Clatronic DR 3280, offre un set di pulizia da 10 accessori ed è in grado di erogare vapore ad alta pressione (fino a 4 bar!).

Sbiancafughe

Dopo aver pulito le fughe con spazzole e/o pulitori a vapore, se non siete ancora soddisfatti del risultato potete adoperare un detergente sbiancafughe. Tale prodotto non va usato per pulire le fughe di mattonelle e piastrelle, ma si adopera per sbiancare rinnovare il bianco delle fughe. In commercio si trovano sbiancafughe di diversi brand (i più popolari sono saratoga pattex). Lo sbiancafughe Saratoga è arricchito con un particolare agente antimuffa che contrasta la propagazione di batteri, funghi e muffe prevenendo la formazione delle tipiche macchie nere che si formano in presenza di umidità.

Gli sbiancafughe non sono adatti per rinnovare le fughe tra le pietre naturali o in caso di pavimentazioni e rivestimenti in cotto.

Quanto costa questo prodotto? Lo Sbianca-Fughe Saratoga si compra su Amazon al prezzo di 11,99 euro con spedizione gratuita (il flacone è da 125 ml).

Se il lavoro da fare non è molto esteso potete valutare l’acquisto di un prodotto sbiancante per fughe “stick” o “a penna”. La Rubson produce una Penna sbiancante pratica da usare ma anche più costosa (7 ml si comprano con 8,57 euro).

Nella foto in alto è mostrato come si usa il prodotto sbianca-fughe Saratoga ma il meccanismo è analogo per tutti gli altri prodotti analoghi fatta eccezione per le penne che richiedono più pazienza per l’impiego ma nessuno spreco di prodotto.

Raschietti per pulire le fughe

Come pulire le fughe tra le piastrelle in presenza di muschio? Vi servirà un raschietto. 

Per le fughe delle pavimentazioni esterne o per quelle delle case più trascurate, si può adoperare un raschietto dalla punta triangolare nato appositamente per pulizia delle fughe. Il raschietto per le fughe è faticoso da usare ma è indispensabile in caso di muschio tra le piastrelle. Un raschietto con 4 profili si compra con circa 10 euro.

Pubblicato da Anna De Simone il 9 marzo 2016