Sapone di Castiglia fai da te

sapone di castiglia fai da te

Un tempo, per preparare il sapone di Castiglia in casa si usavano ingredienti semplici e molto comuni (all’epoca) come l’olio d’oliva, la barilla (una cenere alcalina ottenuta mediante la combustione dell’erba kali) e la salamoia.

Per chi ha ancora accesso a questi ingredienti, il sapone di Castiglia fai da te si prepara semplicemente aggiungendo al liquido bollente la salamoia: il sapone duro e bianchissimo salirà a galla già separato da impurità e liscivia.

Il sapone di Castiglia, insieme al sapone di Marsiglia e quello di Aleppo, sono ancora i tre saponi naturali più diffusi al mondo e in commercio si trovano in molte forme e fragranze (arricchiti con oli essenziali). Chi preferisce il fai da te può provvedere a preparare il sapone in casa.

Sapone di Castiglia, come produrlo in casa
Nell’epoca in cui viviamo, per produrre sapone in casa è necessaria la soda caustica da diluire sapientemente con acqua distillata. Per fare le saponette in casa sarà necessario attenersi ad alcune norme di sicurezza: la soda caustica, durante il processo di saponificazione, diviene corrosiva e quindi va trattata con molta cautela. La soda caustica è corrosiva solo prima di aver completato il processo di trasformazione che porterà nelle vostre mani del sapone fatto in casa.

Sapone di Castiglia fai da te

Gli ingredienti:

  • 1 kg di olio di oliva
  • 300 gr di acqua distillata
  • 128 grammi di soda caustica
  • 10 ml di olio essenziale di lavanda

Per preparare il sapone di Castiglia fai da te, vi serviranno delle protezioni come guanti in gomma resistente, occhialini e mascherina monouso per proteggere le vie respiratorie. Tra le attrezzature indispensabili figura una bilancia, una caraffa di vetro (non di metallo, a causa della soda caustica), una pentola di acciaio inox, un frullatore a immersione, un termometro da forno, un frullatore a immersione, contenitori resistenti da usare come stampi e vecchi stracci e maglioni da usare come coperta.

Tenete presente che il processo di saponificazione richiede temperature alte (90-100 °C), quindi è indispensabile usare mestolo di legno e altri materiali resistenti alle alte temperature. Altri materiali da evitare (perché sensibili all’azione corrosiva della soda caustica) sono: ferro, alluminio, stagno, rame e plastiche molli.

Sapone di Castiglia fai da te, la ricetta

Il Procedimento:

  1. Per preparare il sapone in casa, la prima cosa da fare è pesare gli ingredienti, seguite l’ordine indicato:
    -pesate l’acqua e versatela nella caraffa in vetro
    -pesate la soda caustica e realizzate una diluizione aggiungendola all’acqua
    -pesate l’olio e mettetelo a scaldare in una pentola.
  2. Quando l’olio avrà raggiunta la temperatura di 40-50° (a fuoco dolce), versate la soda diluita con estrema delicatezza.
  3. Frullate il composto con un frullatore a immersione. Il composta inizierà ad addensarsi. Quando il composto sarà abbastanza denso aggiungete l’olio essenziale.
  4. Ponete il sapone negli stampi e lasciate riposare per un giorno.
  5. Il sapone potrà essere utilizzato solo dopo un periodo di maturazione che varia da 4 a 8 settimane.

sapone liquido di castiglia

Sapone di Castiglia Liquido

Sapone di Castiglia, dove comprare?
Oltre il sapone di Castiglia solido, da produrre come appena descritto, il sapone di Castiglia è reperibile in forma liquida. In commercio non è difficile trovare sapone di Castiglia liquido senza detergenti aggiunti. Un flacone da 1 litro di sapone di Castiglia liquido costa all’incirca 10-15 euro, a tal proposito vi rimandiamo al Sapone di Castiglia Liquido Biologico
in vendita su Amazon.

Pubblicato da Anna De Simone il 7 novembre 2014