Rose da taglio rifiorenti

Rose da taglio

Rose da taglio, in teoria tutte le sono ma alcune varietà hanno una resa migliore. C’è chi preferisce un colore oppure una forma particolari, ma le rose da taglio sono quelle che durano di più e che mantengono un aspetto degno di un fiore così elegante il più a lungo possibile. Meglio allora scegliere queste da regalare oppure da tenere in casa, sul tavolo oppure in cucina, in sala o all’ingresso per dare il benvenuto a chi ci viene a trovare e a noi stessi quando rientriamo. Per le rose da taglio non è poi così necessario saper curare le cose



Rose da taglio

E’ pressoché inevitabile fare confusione tra le numerose varietà di rose ormai in commercio anche nel più sfornito dei negozi, oltretutto spesso hanno anche nomi simili ed ingannevoli. In generale tutte le rose, che siano da taglio o meno, amano crescere a certe condizioni: ottima insolazione, terreno non troppo sabbioso, annaffiature estive.

Tra i generi di rose che troviamo, divise per utilizzo, oltre a quelle da taglio possiamo ricordare le rose per aiuole, ad arbusto, tappezzanti, per siepi, profumate, per contenitori, rampicanti, sarmentose, adatte a luoghi non assolati, ad alberello o per aiuole.

Rose da taglio

Rose da taglio rifiorenti

Le rifiorenti sono forse le migliori rose da taglio che ci siano perché se tutte possono essere teoricamente recise, nella pratica alcune hanno così poco gambo che, tagliate vicino al fiore, non sono poi facilmente utilizzabili in vaso. Ci sono molti altri “inghippi” che si possono incontrare cercando di mettere una rosa in vaso, alcune soffrono se recise, altre non hanno peduncoli abbastanza lunghi, altre ancora hanno troppe spine. Le rifiorenti sono decisamente le migliori che necessitano di rimonde, come le HT, le Floribunda e le Grandiflora ma ce ne sono altre che meritano di essere citate.

La Blue Moon, anche in versione rampicante, è anche molto profumata, la Alfred Colomb è un ibrido che piace per il colore rosso violaceo e il profumo potente. Molto popolare la rosa Baroness Rothschild, elegante ma solo a volte rifiorente. La Christian Dior, rossa o rosa, con forma classica, dura parecchio e può avere occasionali strisce bianche al centro del petalo ma si trova bene solo nei climi caldi.

Rose da taglio rifiorenti

Rose da taglio profumate

Se si tiene una rosa in casa è bene che sia profumata, no? Salvo rare eccezioni è ciò che la maggior parte delle persone desidera. Ecco quindi qualche consiglio. Tra le rose da taglio che emanano il profumo più forte ci sono la Avon, color cremisi e che cresce in California e in Australia, la Chysler Imperial, molto popolare e abbondante nella fioritura, soprattutto se può godere di climi freschi, la Charlotte Armstrong ha la particolarità di avere petali appuntiti e portamento eretto: la città di Ontario l’ha scelta come simbolo. Altra rosa da taglio sia rifiorente che molto profumata è la Anna Pavlova, color rosa argento.

Rose da taglio: varietà

Ci sono delle varietà di rose da taglio che hanno richiamato la mia attenzione per alcune loro caratteristiche peculiari. La Alexander per il suo colore arancio-vermiglio e per la tendenza a crescere molto in verticale, per cui non è adatta per bordure fiorite. La Amalia anche se rossa fiammante, si sciupa con la pioggia, mentre la André Le Notre è rosa ed è di estrema bellezza.

Della “Asso di Cuori” mi ha colpito il nome, della Baronne Edmond de Rothschild il colore rosa scuro freddo, della Cristophe Colomb, il colore salmone scuro e la presenza di fiori a mazzi.  Come scordare la rosa da taglio Queen Elizabeth, molto rifiorente.

Rose da taglio: varietà

Rose da taglio bianche

Non sono la maggioranza, vanno cercate con attenzione le rose bianche e rifiorenti, adatte quindi ad essere recise e poste in casa. Tra le più note e gradite ci sono la Caroline de Monaco, rifiorente e da concorso, e la Champagner, color bianco avorio come la precedente e molto rifiorente.

Rose da taglio: significato

Anche quando scegliamo delle rose da taglio è bene ricordarsi che significato ha il loro colore, sia che siano un regalo, se che siano per decorare il nostro soggiorno. Una rosa non è solo una rosa, ce ne sono di infinite sfumature e tutte hanno un proprio carattere, molto legato al colore, ma non solo. Proviamo a classificare le Rose da taglio per la loro sfumatura senza troppo generalizzare ma rispettandone poi nei fatti l’identità.

Se sono rose rosse, quelle che acquistiamo o ci apprestiamo a coltivare, sono segno di passione e di amore, passione anche in senso ampio: non sono solo per amanti e innamorati. L’arancio rappresenta il fascino e la bellezza, è un colore caldo e che riempie di orgoglio che lo riceve, diverso è il significato della rosa bianca che simboleggia indiscutibilmente qualcosa di innocente e puro. Non è una rosa da amanti ma più da amici, da figli, da nipoti, da cerimonia ufficiale.

Passiamo alla rosa color rosa, un classico per mostrare profonda amicizia mentre il blu da più l’idea di qualcosa di misterioso e saggio. Il giallo viene sempre visto come colore della gelosia, ma in verità nelle rose trasmette anche l’idea di allegria e di voglia di vivere. Il colore corallo, raro per le rose, è il colore del desiderio mentre se troviamo una rosa muschiata essa indica la bellezza capricciosa. Tutte queste indicazioni valgono anche per le rose da siepe

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 19 maggio 2018