Risparmio energetico per il Tower Bridge di Londra

Le grosse strutture architettoniche del mondo sono affamate di energia, trasformare un ponte e un grattacielo in un complesso ad alta efficienza energetica significa risparmiare energia e ridurre le emissioni nocive. L’adeguamento delle strutture pubbliche potrebbe rappresentare una svolta concreta verso il risparmio energetico così da diventare un esempio per tutti i cittadini. E’ ciò che è successo al celebre Tower Bridge di Londra.

Il Tower Bridge di Londra non è solo una grande attrazione turistica, ma anche un risultato eccezionale di ingegneria e architettura. Il colosso della produzione energetica GE (General Electric), ha avviato una collaborazione con City of London Corporation, London City Hall e la EDF. Tale collaborazione mira al rifacimento dell’impianto di illuminazione del famoso ponte londinese. Il nuovo impianto non sarà solo a basse emissioni ma renderà l’atmosfera londinese più caratteristica, ridurrà i costi energetici e di gestione. Il Tower Bridge di Londra è un’icona mondiale ed è considerato un paesaggio notturno molto suggestivo; ora, grazie all’intervento di GE non sarà solo un’icona paesaggistica/architettonica, ma anche ad alta efficienza. I lavori di GE finiranno giusto in tempo per le Olimpiadi di Londra 2012.

Il Tower Bridge attualmente presenta un’illuminazione al neon. L’impianto al neon sarà sostituito da una tecnologia di GE, la Tetra Contour cable, che garantisce un risparmio energetico del 40%, inoltre, l’impianto di GE seguirà ogni curva del Tower Bridge e accompagnerà i passanti lungo la loro passeggiata sul ponte. L’impianto di illuminazione a LED montato da GE, offre diverse sfumature di colori. In tal modo le Torri potrano splendere in tre differenti colorazione e riflettere il loro splendore attraverso particolari giochi di luce. Da oggi il Tower Bridge potrà vestirsi con un colore diverso in base agli eventi.

Link Utili | Il progetto di GE

 

Pubblicato da Anna De Simone il 31 gennaio 2012