Risparmio energetico in casa

risparmio energetico casa
Risparmiare energia in casa senza fare molti sacrifici è possibile. In questo modo non solo si risparmia sulla bolletta elettrica ma si contribuisce anche alla salvaguardia dell’ambiente. A tal proposito ecco ecco alcuni suggerimenti molto semplici per godere di un buon risparmio energetico in casa.

Risparmio energetico, l’acqua

  • Quando ci laviamo i denti non serve lasciar scorrere l’acqua fino a che non abbiamo finito, è solo uno spreco inutile e costoso: basta pensare a quante volte ci laviamo i denti in un anno. Non dimentichiamo poi che in molti casi l’acqua potabile arriva ai rubinetti tramite pompe elettriche pertanto risparmiare acqua significa anche risparmiare in termini di elettricità.
  • Preferiamo la doccia al bagno: sapete che per riempire una vasca ci vogliono tre volte la quantità d’acqua e l’energia necessaria per una doccia di sei minuti? Anche quando ci laviamo le mani sprechiamo tanta acqua, non serve tenere sempre aperto il getto dell’acqua: per una buona pulizia occorre una buona insaponatura, quindi apriamo il rubinetto una volta per bagnarci le mani e un’altra per sciacquarle.
  • E se raccogliessimo l’acqua piovana per impiegarla in vari modi? Non è male, tanto è gratis, quindi il suo impiego può far risparmiare molti euro.

Risparmio energetico, riscaldamento

  • Perché avere una casa eccessivamente calda rispetto all’ambiente esterno? Ciò comporta diversi malanni dovuti allo sbalzo termico. Per avere una bolletta più leggera dobbiamo limitare l’uso della caldaia. A tal proposito basta mantenere la temperatura della nostra casa attorno ai 19°; se aumentiamo o diminuiamo la temperatura di un solo grado, i consumi aumenteranno o diminuiranno di circa l’8%
  • Ormai siamo alle porte della stagione invernale, ci sono diverse cose da fare preventivamente per evitare sprechi di energia. Per esempio spurgare l’aria dai radiatori tramite l’apposita valvola: ciò assicurerà la massima efficienza dato che l’aria presente nei termosifoni obbliga la caldaia a lavorare di più
  • Evitiamo l’uso delle stufette elettriche: consumano tre volte tanto rispetto ai sistemi a combustibile. Spegniamo la caldaia nelle ore notturne e facciamola ripartire un’ora prima della sveglia
  • Se abbiamo caldaie molto vecchie meglio prevvedere alla loro sostituzione
  • Se possibile, installiamo dei doppi vetri in modo da ridurre notevolmente la dispersione termica dell’abitazione
  • Teniamo abbassate le tapparelle durante la notte: i vetri sono dei pessimi isolanti e hanno una grande dispersioni termica.

Risparmio energetico, elettricità

  • Se in casa ci sono ancora vecchie lampadine ad incandescenza, sostituiamole con quelle a risparmio energetico: consumano molto meno e durano molto di più
  • Non lasciamo gli apparecchi elettrici come il televisore, la macchina del caffè etc. in “stand by” : è stato calcolato che solo un televisore in “stand by” per un anno consuma 50 euro in più
  • Se dobbiamo cambiare un grande elettrodomestico, preferiamo uno a basso consumo energetico: da qualche anno i rivenditori sono tenuti a esporre un’etichetta energetica che ne attesta i reali consumi, fatene tesoro
  • Evitiamo di fare il mezzo carico con la lavatrice e il lavastoviglie, evitando il lavaggio a 90° per la lavatrice: si possono ottenere gli stessi risultati a 45°, con un buon risparmio energetico
  • Non teniamo il frigorifero attaccato al muro, ma lasciamo almeno una decina di centimetri in modo da permettere la circolazione dell’aria e un miglior raffreddamento dell’apparecchio

Anche spegnendo una semplice lampadina in una stanza contribuiamo al risparmio energetico!

Pubblicato da Anna De Simone il 29 ottobre 2013