Riso cotto a vapore

riso cotto al vapore

Riso cotto a vapore: tempi di cottura per ottenere un riso al vapore dal sapore delizioso. Quantità di acqua, cottura a vapore in pentola a pressione o nella vaporiera. Tanti consigli utili.

Per cucinare il riso a vapore bisogna aggiungere 100 ml di acqua nella vaporiera per 100 grammi di riso che volete cuocere a vapore. Tutta l’acqua aggiunta, in forma di vapore, verrà completamente assorbita dal riso e per questo, per rendere il riso più saporito, potete sostituire l’acqua della cottura a vapore con brodo o aggiungere spezie e condimenti. Per cuocere a vapore in modo soddisfacente è necessario fare più esperimenti perché molto dipende dall’apparecchio che usiamo. In questa pagina vedremo diversi casi per cuocere a vapore nella pentola a pressione, in una casseruola o nella vaporiera.

Per cucinare il riso a vapore nel microonde vi rimando alla pagina: cucinare a vapore nel microonde.

Riso cotto a vapore, proprietà

Con la cottura a vapore, il riso mantiene quasi inalterate le sue proprietà nutrizionali. Rispetto al riso bollito, quello cotto a vapore è una migliore fonte di micronutrienti, vitamine e sali minerali.

Il riso è considerato un’ottima fonte di zinco e manganese. 100 grammi di riso bianco cotto a vapore apportano 130 kcal. Stando al profilo nutrizionale, vediamo che il riso fornisce:

  • Potassio: 23 mg
  • Zinco: 0,4 mg
  • Fosforo: 33 mg
  • Manganese: 0,4 mg
  • Magnesio: 8 mg
  • Ferro: 1,5 mg
  • Calcio: 1 mg

Oltre i sali minerali appena elencati, il riso apporto vitamine del gruppo B, in particolare vitamina B1, B3, B5 e B6. La composizione di 100 grammi di riso vede, oltre i micronutrienti appena elencati, anche 69,5 grammi d’acqua, 2,4 grammi di proteine e 29 grammi di carboidrati.

Riso cotto a vapore senza vaporiera

Questa tecnica è un po’ rischiosa in quanto fa uso di pochissima acqua così da minimizzare il contatto tra riso e acqua anche non disponendo di una vaporiera.

Versate 450 grammi di riso in una casseruola dal fondo stretto e provvista di coperchio che chiuda perfettamente. Non usate casseruole troppo larghe altrimenti tutto il riso finirebbe con l’entrare in contatto con l’acqua.

Aggiungete 3 tazze di acqua fredda e mettete sul fuoco. Portate rapidamente a ebollizione. Abbassate la fiamma e a fuoco lento e continuate la cottura per circa 15 minuti senza mai togliere il coperchio.

E’ fondamentale evitare di rimuovere il coperchio ed è altrettanto cruciale tenere il fornello a fiamma bassissima. Spegnete poi il fuoco e fate riposare il riso, sempre coperto, per altri 15 minuti.

riso al vapore

Riso cotto a vapore nella pentola a pressione

Chi ha una pentola a pressione può sfruttare quanto appena descritto ottenendo un risultato migliore. La cottura a pressione consente di abbassare la quantità di acqua impiegata.

Per ottimizzare la cottura a vapore in pentola a pressione potete usare gli appositi cestelli. Controllate il diametro della vostra pentola a pressione e scegliete un cestello idoneo. Il riso non dovrà entrare in contatto con l’acqua e la chiusura stagna della pentola a pressione consentirà una cottura perfetta e in tempi più stretti.

Link utile da Amazon: cestello per pentola a pressione

I cestelli sono utili anche per la cottura a vapore nella classica pentola in acciaio che usate per la cottura della pasta.

Riso al vapore, tempi di cottura

tempi di cottura del riso a vapore variano in base alla pezzatura e alla varietà di riso usato. I tempi di cottura del riso a vapore possono variare anche in base all’impiego che desiderate farne. Se volete preparare dei dolci di riso come quelli della foto in alto, probabilmente dovreste allungare la cottura di almeno 10 minuti!

Potrebbe interessarvi: tempi di cottura a vapore

In particolare, i tempi di cottura a vapore per il riso vedono:

  • 100 g di riso, 100 ml d’acqua, un pizzico di sale, 20 minuti di cottura
  • 200 g di riso, 200 ml d’acqua, mezzo cucchiaino di sale, 25 minuti di cottura
  • 300 g di riso, 300 ml d’acqua, mezzo cucchiaino abbondante di sale, 30 minuti di cottura

Per ogni 100 grammi aggiunti, calcolate 5 minuti supplementari di cottura. Per quanto riguarda la quantità d’acqua, nella vaporiera, ben chiusa e isolata, va bene rispettare un rapporto 1:1 mentre nelle pentole con cestello, aggiungete sempre 50 – 100 ml di acqua in più rispetto alle dosi indicate nell’elenco.

Nella foto: dolce di riso cotto a vapore su ceste di bambù. Si tratta di un dolce di riso cotto a vapore tipico della cucina tradizionale filippina. Il dolce è servito in foglie di banane.

Pubblicato da Anna De Simone il 21 febbraio 2017