Rinvaso del Kumquat, le istruzione

rinvaso kumqua mandarino cinese

Tutte le informazioni su come si opera il rinvaso del kumquat, il tanto amato mandarino cinese. Cenni su proprietà e coltivazione.

Il kumquat o più amichevolmente mandarino cinese, è un agrume della famiglia Rutaceae. Il frutto è commestibile e ha la forma e la dimensione di una grande oliva. Dopo aver visto come coltivare il Kumquat vediamo subito come si esegue il rinvaso di questa pianta.

  • Il periodo giusto per rinvasare il mandarino cinese

Il periodo migliore per eseguire il rinvaso del kumquat cade in primavera, così come accade per il rinvaso degli agrumi in generale. A differenza degli altri agrumi, il mandarino cinese è l’unico del “suo gruppo” a non entrare completamente in riposo vegetativo, per questo motivo consigliamo di eseguire il rinvaso del kumquat nel bimestre aprile-maggio.

A sud Italia è possibile eseguire il rinvaso del Kumquat nel mese di aprile mentre chi ha una coltivazione di kumquat nel Settentrione dovrà attendere il mese di maggio.

  • Il rinvaso del kumquat 

La prima operazione da fare consiste nello scegliere il nuovo vaso. Scegliete un vaso di spessore medio e di buona qualità. Se non avete problemi di carico, l’ideale sarebbe scegliere un nuovo vaso di cotto che mantiene meglio la temperatura e regola l’umidità; tuttavia, se per vari motivi non potete scegliere un vaso di cotto, allora dovrete predisporre uno strato drenante sul fondo del vaso, come? Nel nuovo vaso, predisponete dei cocci di terracotta nei pressi del foro di drenaggio. Ricoprite i cocci con uno strato di 2-3 cm di argilla espansa e il gioco è fatto!

Il nuovo vaso dovrà essere di pochi centimetri più grande del precedente. Scegliete un vaso dal diametro superiore di 5 cm rispetto a quello del vecchio vaso.

Dopo aver predisposto lo strato drenante, aggiungete un po di terriccio. Meglio scegliere un terriccio specifico per agrumi anche per l’eventuale rabbocco finale.

Per svasare la pianta con maggiore facilità, qualche giorno prima del rinvaso del kumquat, cessate le irrigazioni, in questo modo il pane di terra si seccherà esternamente e sarà più facile da gestire.

Per svasare il mandarino cinese, date dei leggeri colpi sul bordo del vaso ed estraete la pianta tirandola su per il tronco. Osservando il pane di terra e l’apparato radicale capirete se avete scelto il momento giusto per il rinvaso: se l’apparato radicale risulta molto fitto, allora è giusto il momento di rinvasare.

Generalmente, il rivnaso del kumquat come quello degli agrumi, va eseguito ogni 3 – 4 anni.

Riponendo la pianta nel vaso, controllate il colletto che deve essere a un’altezza di poco inferiore al margine del vaso. Al termine del rinvaso, proseguite con una concimazione con fertilizzante specifico a lenta cessione come il Baycote o l’Osmocote, che propongono un’azione prolungata dalla durata di circa 6 mesi.

Informazioni utili sulla coltivazione del kumquat in vaso

Pubblicato da Anna De Simone il 23 maggio 2015