Coltivazione di agrumi in vaso, consigli pratici

agrumi in vaso

Coltivazione di agrumi in vaso: istruzione sulle cure da impartire a limoni, aranci e altri agrumi in vaso. Dal concime alla potatura, dalle irrigazioni ai trattamenti delle malattie più comuni. Cosa fare in caso di agrume che perde foglie o con foglie gialle.

La coltivazione di agrumi in vaso rappresenta un’ottima occasione per chi ha poco spazio in giardino e non vuole rinunciare a limoni, arance e mandarini freschi. Certo, non dovete aspettarvi raccolti da mercato ortofrutticolo ma, se le cure sono adeguate, avrete indubbiamente le vostre soddisfazioni.

Quali agrumi si possono coltivare in vaso

Per agrumi si intendono le piante appartenenti alla famiglia delle Rutaceae e i loro frutti. Gli agrumi più diffusi in Italia sono l’arancio e l’arancio amaro, il limone, il pompelmo, il mandarino, il pomelo, il cedro, la clementina, il bergamotto, il chinotto, la limetta e la combava.

Tra gli agrumi più adatti alla coltivazione in vaso segnaliamo l’arancio amaro, il bergamotto, la limetta dolce romana, il limone e il pompelmo. Anche il mandarino giapponese (più tondeggiante) e il mandarino cinese (più piccolo e dalla forma ovale) possono essere coltivati in vaso senza molte difficoltà. 

Coltivazione di agrumi in vaso

Non vi meravigliate se dal primo impianto al frutto passerà molto tempo: l’albero di limone potrebbe impiegare 2 – 6 anni per fornirvi i primi frutti. Al contrario, se acquistate una pianta in vaso già munita di frutti, non è detto che durante l’annata successiva ne producano. Se avete un limone senza frutti o un arancio senza frutti che, mentre al momento dell’acquisto ne aveva molti, non preoccupatevi.

Gli agrumi alternano annate più abbondanti ad annate più povere, inoltre è possibile che la pianta debba ancora adattarsi al nuovo clima/substrato oppure, che abbiate sbagliato qualcosa in termini di concimazione potatura. Per coltivare gli agrumi in vaso, seguite questi suggerimenti utili:

  • Riparate gli agrumi in vaso per proteggerli dal freddo: trasferite i vasi all’interno o coprite la chioma con del tessuto non tessuto. Trasferite gli agrumi all’esterno solo al termine delle gelate invernali.
  • Il vaso dovrà essere posizionato in una zona riparata dal vento ma ben ariosa.
  • Il vaso dovrà essere esposto in modo da avere almeno 4-5 ore di sole al giorno.
  • Fornite delle concimazioni equilibrate e specifiche per agrumi.
  • Rinvasate con regolarità fino a porre la pianta ben matura in un vaso definitivo dal diametro di 70-80 cm. Il diametro del vaso dovrà essere proporzionale alle dimensioni della pianta.

Come potare gli agrumi in vaso

Chi intende coltivare gli agrumi in vaso dovrà prestare particolare attenzione alla fase della potatura. In base alle proprie esigenze (spazio, esposizione solare, clima) è possibile scegliere le forme di allevamento più adatte, a tal proposito vi rimandiamo all’articolo dedicato alla potatura degli agrumi in vaso: Come potare gli agrumi in vasole istruzioni sono valide per tutti gli agrumi, soprattutto per i limoni.

Come rinvasare gli agrumi

Tutti gli agrumi che vengono coltivati in vaso, come del resto tutte le piante, necessitano di un rinvaso periodico: ciò consentirà alle radici di svilupparsi meglio e quindi di produrre più frutti.

Come rinvasare gli agrumi? Irrigate copiosamente la pianta. Somministrate acqua in abbondanza così da consentire una più facile estrazione dell’apparato radicale unito al pane di terra.

Così estratta, la pianta va posta nel nuovo contenitore ma solo dopo aver rimosso il terreno in eccesso, per intenderci, quello non ancorato all’apparato radicale. Se la pianta è molto grande, fatevi aiutare da altre persone. Approfittate del rinvaso per aggiungere un po’ di materia organica al substrato.

Il periodo migliore per il rinvaso

Il rinvaso va fatto preferibilmente durante il mese di giugno e va ripetuto ogni 2-3 anni quando la pianta è ancora giovane e ogni quattro a mano a mano che cresce e diventa più robusta.

Il rinvaso diventa definitivo quando il contenitore raggiunge una dimensione di 70-80 centimetri di diametro. Da questo momento in poi, annualmente vi converrà smuovere la terra superficiale e sostituirla con del terriccio fresco e ricco di materia organica.

Come concimare gli agrumi in vaso

Come premesso, il terreno del vaso dovrà essere arricchito con materia organica sia al momento del primo impianto, sia durante i successivi rinvasi. Il substrato, però, non è l’unica fonte di nutrienti per la pianta… in un contenitore piccolo quanto un vaso, non ci sono molti nutrienti e il fabbisogno nutrizionale degli agrumi va appagato con del concime. La concimazione dovrà essere effettuata periodicamente mediante un fertilizzante specifico per agrumi. Se in casa avete del lupino macinato, aggiungetelo periodicamente ai primi strati del terreno. In caso contrario potete scegliere uno dei tanti concimi per agrumi che troverete nei garden center o su Amazon. Per farvi un’idea, vi invito a visitare “questa pagina Amazon” dove troverete diversi concimi specifici.

Agrumi con foglie gialle o che perdono foglie

Gli agrumi con foglie gialle possono essere vittime di carenze nutrizionali o malattie. I marciumi radicali sono causati da funghi o batteri e hanno come conseguenza l’ingiallimento fogliare. In genere vi basterà concimare gli agrumi in vaso con sangue di bue arricchito con ferro chelato, le carenze nutrizionali che causano l’ingiallimento fogliare sono quelle di azoto e ferro. Il sangue di bue arricchito con chelanti apporta elevate dosi di azoto e compensa le eventuali carenze di ferro. Per tutte le info: sangue di bue.

Se gli agrumi in vaso perdono foglie, le indicazioni contenute nell’articolo “Limone che perde foglie” possono essere estese a tutti gli agrumi.

Pubblicato da Anna De Simone il 30 ottobre 2017