Ricetta waffle: originale, al cioccolato, salati e senza burro

Ricetta waffle

Amati in tutto il mondo ma tipici del Belgio, molto mangiati negli Stati Uniti, i waffle sono una ricetta molto interessante da conoscere. Di norma si mangiano nella loro versione dolce ma ne esiste una anche salata, sono piuttosto semplici da preparare e deliziosi da mangiare, per merenda o al termine di una cena. Hanno una particolare forma a nido d’ape che si può ottenere quasi unicamente grazie ad un’apposita piastra che potete trovare in tutti i negozi di accessori per la cucina. Con questo attrezzo tutto diventa più semplice e i waffle sono presto fatti.



Nelle abitudini degli italiani sta entrando quella di consumarli anche a colazione, al posto delle fette biscottate, ad esempio, e conditi con tanta marmellata o crema di nocciole fatta in casa, lo stesso accoppiamento può essere proposto anche a merenda, oppure gli si può associare anche il gelato. Chi ama le cose semplici può utilizzare solo un pizzico di zucchero a velo, tanto sono gustose queste cialde morbide cotte tra due piastre roventi, un vero regalo per il palato che ci arriva dal Nord Europa. Se andate in Belgio non scordate di assaggiare gli originali ma nel frattempo impariamo a prepararli anche a casa nostra.

Ricetta waffle: originali

Iniziamo ad affrontare la ricetta originale per poi vedere le varianti nate poi, altrettanto interessanti e sfiziose. Ecco gli ingredienti per una decina di waffle, e i passaggi per prepararli muniti di piastra ad hoc. Prendiamo 2 uova, 80 grammi di zucchero, 180 grammi di farina, 50 grammi di burro, 180 ml di latte e mezzo cucchiaino di lievito. Un tocco magico arriva dal cucchiaino di estratto di vaniglia che aggiungeremo all’impasto.

Prendiamo le uova e separiamo il tuorli dagli albumi, montiamo a neve gli albumi con lo sbattitore elettrico mentre i tuorli vanno messi in una ciotola e sbattuti assieme allo zucchero e all’estratto di vaniglia. A quanto ottenuto va aggiunto il burro fuso per poi proseguire a mescolare. Il prossimo passo prevede l’aggiunta di farina e lievito e poi, continuando a mescolare, anche di un filo di latte. A questo punto è arrivato il momento di aggiungere gli albumi che avevamo montato a neve e di lasciare riposare l’impasto per qualche minuto. Prendiamo quindi la piastra e facciamola scaldare per poi versarvi il composto. Ogni waffle ha bisogno di circa 5 minuti per cuocere.

Ricetta waffle: originali

Ricetta waffle al cioccolato

Ci sono gli appassionati di cioccolato che non possono fare a meno di aggiungerlo ad ogni ricetta di dolce che trovano. Non sempre è fattibile ma con i waffle lo è eccome ed è anche un procedimento piuttosto semplice. Basta infatti aggiungere all’impasto originale 100 grammi di cacao per ottenerli al sapore di cioccolato. Così come con il cioccolato, è possibile personalizzare questo dolce anche con scorza di limone, arancia e cannella in polvere o cacao. Per quanto riguarda la farcitura, e i golosi, il consiglio è quello di optare per panna e nutella oppure per lo sciroppo d’acero.

Ricetta waffle senza burro

Esiste una versione light dei waffle da realizzare senza burro e senza che il risultato sia deludente. Vediamo come procedere per ottenere un dolce altrettanto gustoso rispetto all’originale. Procuriamoci 2 uova, 170 grammi di farina 00, quattro cucchiai di zucchero, 200 ml di latte, 60 ml di olio di semi e una bustina di vanillina. Uniamo le uova e lo zucchero, in un secondo momento aggiungiamo anche un filo l’olio ed il latte, tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente. Mescoliamo il composto per ottenere un impasto ben omogeneo, continuiamo a girare aggiungendo la vanillina e la farina dopo averla passata al setaccio.

E’ arrivato il momento di cuocere i waffle e serve l’apposita piastra da ungere non con il burro ma con l’apposito prodotto spray che consente ai cibi di non attaccarsi alle pareti. Ogni volta che versiamo l’impasto all’interno della piastra dobbiamo concedergli circa 5-6- minuti per cuocere, prima di essere tolto e servito con la farcitura che preferiamo. Possiamo anche consumare più tardi questa delizia, e non appena cotta, conservandola all’interno di un contenitore ermetico ma al massimo per un paio di giorni.

Ricetta waffle salati

Finora vi abbiamo fatto venire l’acquolina in bocca con le ricette dolci, vediamo anche la versione salata, altrettanto interessante e sfiziosa. Quando impareremo come realizzarli, vedremo che i waffle si riveleranno una alternativa gustosa, facile e veloce da preparare e da servire per il brunch, per un pranzo veloce o anche per un pic-nic all’aperto.

Uno dei vantaggi non certo trascurabile è che ci si mette davvero molto poco tempo e con risultati sorprendenti anche ai primi tentativi. Di base è necessario preparare una pastella a base di uova, farina, olio e latte e poi arricchita invece che con aromi dolci o cioccolato con del parmigiano grattugiato e delle erbe aromatiche tritate farcendo il tutto con un ripieno di formaggio, pomodori, lattuga, rucola e senape.

Esistono molte alternative per la farcitura, c’è chi ad esempio prepara waffle con il formaggio morbido, tipo robiola, e con il salmone affumicato, anche bresaola e rucola sono un’ottima accoppiata, per i vegetariani c’è la versione con hummus di ceci e verdure grigliate oppure con avocado e pomodori. Se si amano i sapori più rustici è possibile sostituire una parte di farina 0 con farina di farro e farina integrale, il risultato è molto gustoso.

Vediamo ora nello specifico gli ingredienti: 2 Uova, 250 grammi di farina, 150 grammi di acqua, 100 ml di latte, 60 grammi di olio di semi di girasole, 30 grammi di parmigiano grattugiato e 8 grammi di lievito istantaneo per torte salate.

Seguendo le stesse identiche indicazioni date per i waffle salati si ottengono delle dorate superfici che possiamo farcire con senape, pomodori, rucola, formaggio e lattuga o con ciò che al momento di ispira.

Ricetta waffle in padella

Per tradizione e per comodità i waffle vanno preparati con la piastra apposita e, se vi piace il loro gusto, vi consiglio di procurarvela visti i prezzi di questo elettrodomestico che potete acquistare anche on line. Su Amazon ce ne sono diversi modelli, a 23 euro trovate piastra con superficie antiaderente, 23×16,8 cm, temperatura regolabile e indicatori LED, molto performante.

Chi preferisce non investire in dolcezza, può provare a preparare questa ricetta anche con la semplice padella. Gli ingredienti restano gli stessi, l’impasto ottenuto va poi versato su di essa, rovente e imburrata. Si ottengono così delle frittellone tonde e senza la classica forma a nido d’ape che possiamo creare lavorando con un coltello e andando ad incidere i quadrati. In alternativa possiamo usare anche delle piccole forme quadrate da incastrare nell’impasto mentre cuoce. Fatto ciò si procede con il guarnirli con frutta, gelato, cioccolata, caramello, panna o con ingredienti salati di nostro gusto.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Vi potrebbe interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 31 Dicembre 2018